Pubblicato l’avviso per la raccolta di disponibilità all’accoglienza di nuclei familiari di profughi ucraini

È stato pubblicato sul sito del Comune di Bisceglie l’avviso per la raccolta di disponibilità all’accoglienza di nuclei familiari di profughi ucraini. L’Avviso è rivolto sia a gestori e proprietari di strutture alberghiere e ricettive sia a famiglie e singoli residenti nel Comune di Bisceglie che, nella propria abitazione o in altra casa di proprietà collocata sul territorio provinciale, abbiano la disponibilità di uno spazio adeguato per l’accoglienza temporanea dei nuclei famigliari provenienti dell’Ucraina, composti in gran parte da donne (mamme, nonne e zie) con figli anche minori al seguito, in fuga dalle zone di conflitto.

D’intesa con la Prefettura di Barletta, Andria e Trani, chi ha manifestato la propria disponibilità potrà essere contattato dagli Enti e dalle Autorità preposte, per l’attivazione dell’accoglienza e degli eventuali percorsi di accompagnamento necessari per l’inserimento delle persone nel nuovo contesto.

Gli interessati possono consultare l’avviso pubblico e scaricare gli appositi moduli al link: https://www.comune.bisceglie.bt.it/istituzionale/avviso/avviso-pubblico-la-raccolta-di-disponibilita-allaccoglienza-di-nuclei-familiari. La compilazione ed invio del modulo non comporta l’instaurarsi di obblighi da parte del Comune di Bisceglie e delle Autorità preposte nei confronti di chi esprime la propria disponibilità.

“Come anticipato, prosegue il lavoro per organizzare un sistema di assistenza e accoglienza dei cittadini ucraini in fuga dalla guerra”, ha spiegato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Siamo una Città da sempre solidale e sensibile. In questi giorni si stanno susseguendo tanti gesti ammirevoli di aiuto da parte di molti concittadini, cui va il nostro caloroso ringraziamento. Uniti possiamo dare concretamente manforte al popolo ucraino di fronte alla grave emergenza umanitaria che costringe le famiglie a separarsi e donne e bambini a fuggire sotto le bombe in cerca di salvezza”.

In questo senso, oggi pomeriggio partono anche i corsi per l’alfabetizzazione di cittadini ucraini finalizzati all’insegnamento dell’italiano e alla facilitazione dell’inserimento dei bimbi nelle scuole cittadine. I corsi, grazie alla disponibilità di volontari, si svolgeranno al Seminario Arcivescovile Diocesano “don Pasquale Uva”, in via Seminario 42, ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16.30 alle 19.30. Interpreti e traduttori che volessero fornire supporto all’iniziativa possono inviare una mail all’indirizzo solidaliperucraina@gmail.com indicando le lingue conosciute.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Madonna delle Ciliegie”, dopo due anni di stop torna la festa della “Misericordia”

Dopo due anni di stop forzato ripendono i festeggiamenti esterni in onore della B.V.M. Madre di Misericordia (conosciuta a livello locale come la “Madonna delle ciliege”) Tra gli appuntamenti più importanti ricordiamo: Sabato 21 maggio “Festa della B.V.M. Madre di Misericordia” Ore 18.00 Solenne Celebrazione Eucaristica Ore 19.00 Processione per le vie del territorio parrocchiale. […]

Moda è cultura: la mostra dell’I.I.S.S. “S. Cosmai” sulla moda del Novecento

  Moda è cultura, ecco il titolo della mostra inaugurata lo scorso 18 maggio, presso la sala “Padre Rondini” dei Padri Barnabiti in piazza Tiepolo a Trani, a cura dell’I.I.S.S. “S. Cosmai”. L’evento ha  rappresentato la tappa conclusiva dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento in cui si sono cimentate le studentesse della classe […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: