Ucraina, incinta fugge dalla guerra. La bimba nasce a Bisceglie

E’ nata nel giorno di Pasqua nella terra che ha accolto sua madre e sua sorella in fuga dall’Ucraina martoriata dalla guerra e che ora da’ il benvenuto anche a lei. Si chiama Jlisa ed è venuta alla luce alle 4.25 in Puglia, a Bisceglie.

E’ una «splendida bimba – comunica il sindaco Angelantonio Angarano sui social – data alla luce da una donna ucraina che, giunta nella nostra città all’ottavo mese di gravidanza, abbiamo accolto a Bisceglie ed è ospite, con sua madre e un’altra figlia di otto anni, di una famiglia di nostri concittadini. Una notizia che mi commuove e che sono felice di condividere con tutti voi”. “Il simbolo della luce – prosegue il primo cittadino – che vince sull’oscurità dei tempi che stiamo attraversando, del #bene che prevale sul male. Oggi non ci poteva essere messaggio migliore di pace, di vita e di speranza. Con gioia nel cuore, rinnovo gli auguri di buona Pasqua. Omnia vincit Amor, l’amore vince su tutto”. A dare il benvenuto alla neonata ci sono tanti cittadini che commentano il post del sindaco: “Benvenuta, con la speranza che possa vivere in un mondo migliore”; “spero tu sia felice e che possa tornare la pace anche nella tua nazione».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Intossicazioni da tonno sofisticato, esposto Codici in procura

Dopo le perquisizioni eseguite dai carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) di Bari disposte dalla procura di Trani (Bat) nell’ambito dell’inchiesta avviata in seguito all’intossicazione alimentare per il consumo di tonno a pinna gialla, l’associazione Codici ha presentato un esposto. «Abbiamo deciso di intervenire per tutelare i consumatori, che hanno visto mettere a rischio […]

Intossicazioni per tonno sofisticato, 9 perquisizioni. Nei guai anche un’azienda di Bisceglie

Nove decreti di perquisizione sono stati eseguiti all’alba dai militari del Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) di Bari, Napoli Taranto, Foggia, Campobasso e Salerno con il supporto dei comandi provinciali dei carabinieri, a carico di imprenditori e dipendenti di aziende ittiche, ritenuti responsabili, a vario titolo, di contraffazione di sostanze alimentari, frode nell’esercizio del commercio, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: