Nuova area mercatale, Ricchiuti: è l’arena per acrobazie automobilistiche, non basta il taglio del nastro

Gentile direttore,

 

negli ultimi giorni abbiamo appreso da video che circolano sui social di come l’area mercatale del comune di Bisceglie sia diventata l’arena per acrobazie automobilistiche. Che l’ignoranza e la stupidità siano qualità diffuse in città è cosa ormai nota.  Il tema che vorrei sottoporre all’attenzione è la scarsa cultura legata alla gestione della cosa pubblica che contraddistingue ormai da tempo le classi politiche.

L’area mercatale è una ottima realizzazione perché può rappresentare l’elemento di incontro e di sviluppo di una categoria commerciale, quella mercatale, che rappresenta un trade union tra tradizione, economia locale, attrazione turistica, sistema fieristico locale, sistema agroalimentare nel suo complesso ed anche sistema culturale attraverso un avvicinamento alle tradizioni.

 

Sono innumerevoli le città del mondo per le quali il mercato cittadino è divenuto un’importante attrazione turistica nonché metà favorita dei viaggiatori, oltre che centro degli affari cittadini.

 

Quando il mercato diventa sinergico crea valore aggiunto e profitto per gli operatori che prestano quotidianamente la loro attività e nel contempo una opportunità per i consumatori che hanno una maggiore e continuativa offerta.

 

La programmazione amministrativa però diventa sterile quando si ferma al taglio del nastro. Non è concepibile che una struttura come questa, di questa grandezza, non funzioni il giorno dopo l’inaugurazione, che per carità può rappresentare un giusto riconoscimento per gli amministratori, ma non può rappresentare il punto di arrivo di una comunità.

 

E’ necessario instaurare una cultura della gestione delle opere realizzate, attraverso una programmazione giornaliera, settimanale, mensile.

 

Il mercato rionale può e deve diventare un punto di riferimento giornaliero del commercio locale, integrandosi con gli eventi organizzati sul territorio in ambito commerciale, lavorando in sinergia con la vicina area industriale. La questione non è solo come controllare una area affinché sia preservata, ma e’ come farla diventare attrattiva dal punto di vista commerciale per imprenditori e consumatori, facendo si che l’investimento pubblico sia ammortizzato attraverso una seria analisi costi-benefici ed un utilizzo poliedrico dell’opera realizzata. In questo modo si diventa attrattivi anche per i paesi viciniori ed un punto di riferimento regionale nello sviluppo economico del territorio.

 

L’invito che faccio è quindi quello di formare una classe dirigente che sappia sì realizzare ma soprattutto gestire, perché l’utilizzo di risorse pubbliche deve essere fatto con responsabilità e con l’obbiettivo di creare un volano di sviluppo.

 

Allora probabilmente maggiore visione e focalizzazione, minore demagogia e qualche nastro tagliato in meno possono rappresentare una inversione di tendenza per una nuova classe dirigente in linea con le sfide del momento.

Alessandro Ricchiuti

RIADA PARTNERS

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Area Mercatale, Spina: «Angarano senza educazione istituzionale, intervenga immediatamente con collaudi e autorizzazioni» (IL VIDEO)

«Angarano ritrovi educazione istituzionale e risponda ai cittadini e alle opposizioni nel merito dei problemi sollevati, non con le offese personali: l’area mercatale va ultimata, collaudata e poi gestita secondo Legge. Gli amministratori de “La Svolta”, Angarano in testa, la finiscano di offendere le persone e coloro che da consiglieri democraticamente fanno il loro dovere […]

Area mercatale, Angarano si rifugia in un attacco a Spina: “Da che pulpito vien la predica”

“Da che pulpito vien la predica. Parla proprio lui che era famoso per inaugurare le opere ancora incomplete, come avvenuto per esempio con la piscina con i muri di cartongesso e senza la bitumazione degli annessi. Purtroppo in pochi sanno che sono state utilizzate senza idonea agibilità strutture come il teatro Mediterraneo, il teatro Garibaldi, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: