Zona 165, Spina propone un “Parco urbano sul mare”: «Sarà il primo punto del mio programma»

Il Parco Urbano sul Mare nella Zona 165 (poco prima della spiaggia di “Ripalta” e dell’area marina protetta), al posto dei 300 appartamenti sul mare voluti da “La Svolta” di Angarano-Silvestris, con una delibera di lottizzazione che prevede edifici a quattro piani in prossimità della spiaggia, a qualche metro dal mare.

Con i fondi PNRR previsti per i parchi urbani, il progetto proposto è economicamente sostenibile e si farà.

Questo primo punto del programma della coalizione “Bisceglie Rinasce” potrà realizzarsi nell’equilibrato rispetto dell’interesse pubblico e di quelli dei privati interessati. Che spettacolo sarà  il parco urbano sul mare, che si affaccia direttamente sulla nostra costa di levante!

Quando l’abbiamo presentato alla conferenza stampa tenuta dalla nostra coalizione venerdì 21 ottobre, i numerosissimi candidati e simpatizzanti presenti si sono entusiasmati. Quando i programmi partono dal basso e non vengono pilotati dalle lobbies con finte forme di ascolto dei cittadini o altri ipocriti trucchetti, le colate di cemento finiscono nelle zone edilizie a ciò destinate e non nelle aree protette o nelle zone destinate allo sviluppo turistico, a spazi aggregativi per famiglie e giovani, ai servizi per i turisti, all’attività sportiva, alla rigenerazione della salute e del benessere psico-fisico delle persone.

I 300 appartamenti approvati dalla giunta Angarano – Silvestris (suo l’assessore all’urbanistica) nella lottizzazione 165 potranno essere realizzati nelle parti di territorio che non si affacciano sul mare, come già previsto peraltro nella proposta di nuovo pug (piano urbanistico generale)adottata dal commissario ad acta nominato dalla Regione, che giace da anni ormai nei cassetti del sindaco e dell’assessore all’urbanistica, nel silenzio complice e inquietante di tutti, compreso quello dei dirigenti competenti e del segretario generale (qualsiasi procedimento deve essere chiuso per legge tranne che a Bisceglie, come sta avvenendo anche per l’aggiudicazione del “camping” sul mare). È’ certo, però, che con la coalizione “Bisceglie Rinasce” non verrà ripetuto a “levante” lo scempio della cementificazione della litoranea di ponente e del “piano particolareggiato” di Salsello, dove non esistono piazze, parcheggi e spazi verdi per bambini e famiglie. È’ ora di mettere da parte interessi speculativi e pensare solo agli interessi dei cittadini e delle future generazioni, che meritano un ambiente e una qualità di vita migliori, che siano più sani e tali da ridimensionare gli effetti deleteri di tutti quei fattori che quotidianamente minano la salute di tutti noi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Area Mercatale, Spina: «Angarano senza educazione istituzionale, intervenga immediatamente con collaudi e autorizzazioni» (IL VIDEO)

«Angarano ritrovi educazione istituzionale e risponda ai cittadini e alle opposizioni nel merito dei problemi sollevati, non con le offese personali: l’area mercatale va ultimata, collaudata e poi gestita secondo Legge. Gli amministratori de “La Svolta”, Angarano in testa, la finiscano di offendere le persone e coloro che da consiglieri democraticamente fanno il loro dovere […]

Area mercatale, Angarano si rifugia in un attacco a Spina: “Da che pulpito vien la predica”

“Da che pulpito vien la predica. Parla proprio lui che era famoso per inaugurare le opere ancora incomplete, come avvenuto per esempio con la piscina con i muri di cartongesso e senza la bitumazione degli annessi. Purtroppo in pochi sanno che sono state utilizzate senza idonea agibilità strutture come il teatro Mediterraneo, il teatro Garibaldi, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: