L’Assessore Consiglio fa il punto sull’igiene urbana e se la prende con gli “incivili”: tolleranza zero

«È opportuno fare un punto della situazione dell’igiene urbana nella nostra Città. Partiamo dall’inizio. Per mantenere invariato il servizio utilizzato negli ultimi anni avremmo dovuto affrontare una spesa ben più alta visto il drastico aumento dei costi, che riguarda la nostra vita in generale e non solo tutti gli appalti pubblici. Dovendo fare una scelta, abbiamo deciso di non aumentare la TARI. Per questo è stato necessario ricalibrare il servizio con un capitolato che ottimizzasse i costi.

Come normale in ogni cambiamento, avevamo messo in conto un periodo di ambientamento ma abbiamo sempre seguito attentamente l’evolversi della situazione, mantenendo sempre attivo il dialogo con i gestori del servizio, pronti ad intervenire con gli accorgimenti necessari.

Rispetto all’inizio, infatti, in corso d’opera sono stati anticipati gli orari di spazzamento e raccolta in tutta la Città (che ora si effettuano dalle 2 alle 8:20 fuorché casi specifici e particolari), riducendo così drasticamente i disagi iniziali. Stiamo interloquendo con gli amministratori di condominio per una soluzione diversa che renda più agevole il conferimento nei complessi residenziali. Abbiamo riportato la raccolta dei panni ai precedenti orari (dalle 4 alle 10:20). Abbiamo incontrato i titolari delle utenze non domestiche per richiamare tutti al rispetto delle regole. Anche per quanto riguarda i sacchi per la raccolta, presto si ricomincerà a distribuire quelli per conferire la plastica. Siamo, insomma, sempre sul pezzo, ogni giorno.

Tutto questo ha fatto in modo che il servizio migliorasse e che la raccolta differenziata a giugno si attestasse al 68%. Un buon risultato nonostante i grandi problemi riscontrati alla discarica di Conversano, dove i camion hanno dovuto attendere anche 15 ore per scaricare i rifiuti, causando significative criticità non solo a Bisceglie, tanto che c’è stata anche una diffida di Ager ai gestori dell’impianto di Conversano.

Se con i correttivi che stiamo apportando, la situazione va via via stabilizzandosi, resta intollerabile il fenomeno dell’abbandono illegale di rifiuti in strada e il conferimento senza differenziare e senza rispettare il calendario di raccolta. Se, dunque, ci sono tanti cittadini che rispettano le regole, c’è una resistenza da parte di altri che si disinteressano di tutto, sporcano e non hanno alcun interesse a tenere la città pulita. Gli sporcaccioni, è evidente, hanno approfittato del cambio di gestore per fare gli affari propri, riducendo alcune aree della città a pattumiera, come via Pascoli, via Di Vittorio, via Abate Bruni ecc.

Tutto questo è inaccettabile, anche nel rispetto di chi invece si comporta bene. E anche perché questi atteggiamenti vergognosi pesano sulle casse comunali, tanto che, per mantenere un livello di igiene e decoro idonei, siamo stati costretti ad intensificare il servizio di raccolta di cumuli di rifiuti sia nel centro storico che in tutta la Città. Per questo abbiamo intensificato i controlli sia con gli ispettori ambientali sia con le fototrappole ed ad agosto il controllo sarà ancora più puntuale e mirato. Non faremo sconti a nessuno, applicheremo la tolleranza zero contro l’inciviltà.

Il nostro ringraziamento, invece, va ai tanti concittadini virtuosi che con i loro comportamenti dimostrano di amare davvero la nostra Città. Continuiamo insieme a condurre questa battaglia di civiltà».

Lo scrive il vicesindaco Angelo Consiglio in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’avv. Napoletano sulla scomparsa del Presidente Napolitano

La scomparsa del Presidente Emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha suscitato grande commozione in gran parte del mondo politico, a riprova della considerazione e del rispetto di cui godeva, sia in campo nazionale che internazionale. Napolitano proveniva dalla storia, entusiasmante ed irripetibile, di quel grande Partito che fu il Partito Comunista Italiano, quello di Gramsci-Togliatti-Longo-Berlinguer, […]

Convalida eletti in Consiglio Comunale: scoppia il primo “caso” politico a Bisceglie

«La prima deliberazione di Consiglio (datata 4 luglio) dell’Amministrazione Angarano, di convalida degli eletti costituì un vero e proprio abuso di potere dei consiglieri di maggioranza e dovrà annullarsi con urgenza. Saranno giudicate ideologicamente “false” anche le dichiarazioni dei consiglieri e assessori che avevano dimenticato l’esistenza delle loro personali cause di incompatibilità? Molti ricorderanno, durante […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: