“IL COSTO DELL’IGNORANZA”, ALFONSO RUSSO E PIETRO CASELLA SULL’INTERVENTO DI RICCHIUTI: «ABBIAMO TRAVISATO LE SUE AFFERMAZIONI»

Riteniamo opportuno, per correttezza pubblicare quanto segue:
Con riferimento ai nostri commenti relativi alle dichiarazioni rese dal Dott. Alessandro Ricchiuti nel corso del convegno “Il costo dell’ignoranza” in cui lo stesso, in data 11.05.2017, è stato relatore è doveroso precisare quanto segue.
Ascoltando con attenzione la videoripresa del convegno e, in particolare, l’intervento del Dott. Ricchiuti, possiamo affermare che quanto dallo stesso dichiarato nel corso di quell’evento è stato da noi completamente travisato.
La sua opinione in merito al tema del dibattito è concettualmente diversa rispetto a quanto riportato da alcune testate giornalistiche, in particolare da BisceglieViva in data 12.05.2017.
Difatti, il Dott. Ricchiuti non hai mai usato il termine “pressioni” così come invece citato in detti articoli, né mai dalle sue dichiarazioni può intendersi che abbia inteso offendere chicchessia, tanto meno gli sportivi ed i cittadini biscegliesi.
Pertanto, riconosciamo che i nostri commenti in merito – a tratti esagerati ed ingiustificati – non erano in linea con il suo vero intento.
Tanto si doveva, per esercizio di stile nei confronti del predetto professionista, astenendoci per il futuro di commentare ulteriormente la vicenda.

Alfonso Russo
Pietro Casella

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Sindaco e assessori si tagliano lo stipendio… ma è successo ad Andria

«Un gesto apprezzabile quello della sindaca di Andria e della sua giunta che decidono di ridursi i compensi. Si tratta di un segnale importante che serve a dare il buon esempio ma che soprattutto dimostra il rispetto delle regole e il rispetto verso i cittadini che, in maniera diversa, stanno tutti vivendo un momento complicato […]

Galizia in tema di “Conferenza sul futuro dell’Europa”.

E’ ormai prossimo il giorno di avvio della Conferenza sul futuro dell’Europa, che sarebbe dovuta iniziare circa un anno fa, ma che, a causa della pandemia di COVID-19, è stata rinviata al 9 maggio 2021, nel giorno europeo, 71 anni dopo la dichiarazione di Schuman. Sulla questione è intervenuta la parlamentare Francesca Galizia, per il […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: