Nasce WiFi Italia, l’app per navigare gratis

Una rete in wi-fi presente in tutta Italia a portata di app. E’ in sintesi cio’ che prevede il progetto WiFi Italia il cui obiettivo principale è appunto quello di permettere a cittadini e turisti di connettersi gratuitamente e in modo semplice a una rete libera e diffusa su tutto il territorio nazionale.

Tutto ciò è possibile grazie all’utilizzo di una app per dispositivi mobili che permette a ciascun utente di accedere in maniera trasparente e immediata a tutta la federazione di reti WiFi Italia.it e di usufruire sia della connettività che dei contenuti e dei servizi dell’ecosistema del Turismo che via via verranno messi a disposizione.

Per fare ciò, assieme a Mibact e Agid, il Mise, come spiegato dal sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli, che insieme al ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini ha illustrato il progetto, ha dato il via ad un processo che consentirà innanzitutto di “federare tutte le reti pubbliche e private per avere un unico e semplice sistema di accesso al Wi-Fi a disposizione di cittadini e turisti”.

Tra le altre azioni previste, far crescere la rete di accessi Wi-Fi, in particolare nei luoghi del turismo e della cultura. E ancora sfruttare la rete di accessi per arricchire di dati l’ecosistema del turismo (analisi statistica dei dati per studiare comportamenti e preferenze degli utenti e conseguentemente migliorare i servizi).

Pietra d’angolo del progetto WiFi Italia.It è il Protocollo “per la diffusione di piattaforme intelligenti al servizio del turista sul territorio italiano” siglato dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e dall’Agenzia per l’Italia Digitale. Il protocollo promuove, attiva e sviluppa processi d’innovazione volti alla creazione di un ecosistema digitale del turismo ma anche in grado di creare un ambiente fertile per il settore privato all’interno del quale sviluppare applicativi e servizi a valore aggiunto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Sicurezza e legalità, Unionecommercio: Nitti suona la sveglia nella Bat

L’intervento del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, dott. Renato Nitti, sembra aver scosso un territorio notoriamente ultimo in Italia nelle cose belle e buone e primo in quelle brutte e cattive. Come al solito non le manda a dire il Presidente Unibat, Savino Montaruli, che aggiunge.: “il Procuratore suona la sveglia in […]

Permeabilità alle mafie. Per Eurispes-DNA, BAT peggio della provincia di Matteo Messina Denaro

Come rispondono i nostri sindaci, il prefetto, i parlamentari del territorio all’appello del Procuratore Nitti? L’appello del Procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti, rompe il velo di omertà e d’ipocrisia delle istituzioni locali sul fenomeno della penetrazione delle mafie nella nostra provincia. Non serve andare di fioretto, quando si analizzano certi fenomeni. Bisogna mettere […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: