Green Card, il Sindaco annuncia l’arrivo di 1400 assegni nelle case dei biscegliesi

1400 assegni arrivano nelle case dei biscegliesi. Mantenuti gli impegni della Green Card. Così titola questa mattina il primo cittadino di Bisceglie, Francesco Spina, sul suo quotidiano post sui social network.


Gli uffici del Comune hanno terminato le procedure di calcolo delle “premialità” accumulate con la green card e di verifica del regolare pagamento della TARI da parte dei beneficiari e dunque è stato disposto l’invio presso le abitazioni di circa 1400 cittadini dell’assegno-premio della green card.

1400 famiglie nel periodo ferragostano riceveranno gli assegni con somme anche rilevanti a titolo di conguaglio delle premialità per gli anni 2015 -16, per un importo complessivo di 140.000 euro. Le difficoltà del passaggio di consegne fra i gestori del servizio di igiene pubblica hanno rallentato i procedimenti di liquidazione ma il comune di Bisceglie è stato di parola e ha definito i procedimenti recuperando tutti i dati relativi al vecchio gestore . Bisceglie è l’unico comune che eroga premialità in denaro per chi disciplinatamente conferisce i rifiuti differenziati presso l’isola ecologica e risulta in regola con i pagamenti della TARI”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’assessore Naglieri giustifica il mancato riconoscimento del premio “Comuni ricicloni” della Legambiente

“Per l’edizione 2022 del premio Comuni Ricicloni di Legambiente, diversamente dagli anni passati, i parametri considerati sono stati il superamento della percentuale di raccolta differenziata del 65% e la produzione pro-capite di rifiuto secco avviato a smaltimento (massimo 75 kg all’anno per ogni abitante). Ciò ha determinato che l’importante riconoscimento sia passato da 113 comuni […]

Risposta Green Link parla chiaro: 30mila euro per pulire le strade durante “Libri nel Borgo Antico” e “Calici nel Borgo Antico”

«La risposta di green link è precisa. Quindi i 30 mila euro stanziati in aggiunta al canone per il centro storico sono serviti per pagare il periodo di Libri nel Borgo Antico e quello di Calici nel Borgo Antico. Il resto dell’anno il centro storico può rimanere una pattumiera? Non diamo completamente la colpa ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: