Ritardi raccolta rifiuti, Ambiente 2.0 si scusa con la città: colpa dei centri di smaltimento

Borghi antichi carichi di storia e di bellezze artistiche, spiagge accoglienti e con mare limpido e pulito, paesaggi straordinari che si aprono agli occhi degli osservatori: la Puglia sta vivendo l’ennesima estate da protagonista, presa d’assalto dai turisti provenienti da tutti i continenti.

E Bisceglie rientra a pieno titolo tra questi luoghi incantevoli con il suo mare, la sua storia, le sue bellezze artistiche e la capacità di accogliere i turisti con una città pulita e con una serie infinita di eventi e appuntamenti. Senza dimenticare, ovviamente, la sua enogastronomia, capace di accontentare i palati più esigenti.

Tutto bene, dunque. Ma, c’è sempre un ma. Il rovescio della medaglia di questo autentico boom che riguarda le città turistiche pugliesi è l’autentica esplosione della produzione di rifiuti. Un incremento che, inevitabilmente, finisce per mandare in crisi gli impianti di smaltimento sparsi su tutto il territorio pugliese.

Ecco, dunque, che i tempi di consegna e accettazione dei rifiuti sia differenziati che indifferenziati da parte delle aziende che si occupano dei servizi igienici delle città pugliesi si allungano oltre ogni previsione. Tutti i mezzi e i compattatori sono in fila per depositare quanto raccolto nelle varie città. Una attesa che, a sua volta, finisce per allungare le procedure di tutta la filiera: dalla raccolta al trasporto, fino al deposito prima di fare rientro in città per ricominciare.

A complicare ulteriormente la situazione, anche le code su tutte le principali strade pugliesi. Insomma, giorni da bollino rosso che ovviamente finiscono per allungare ancora i tempi.

Pertanto, in questi giorni di Ferragosto, i tempi di raccolta dei rifiuti anche a Bisceglie, così come in molte altre città pugliesi, sta subendo uno slittamento, indipendente dalla volontà dei gestori del servizio. In altre parole i mastelli vengono svuotati con qualche ritardo rispetto alle consuete tabelle di marcia, perché bisogna attendere che i camion tornino dai centri di smaltimento, autentico imbuto della filiera dei rifiuti.

Il Consorzio Ambiente 2.0, in ogni caso, sta producendo il massimo sforzo per accorciare il più possibile i tempi di attesa, ma ritardi potrebbero comunque verificarsi in punti diversi della città.

Ma vi è comunque l’assoluta certezza che ogni giorno saranno effettuate le consuete operazioni per garantire alla città quel livello di pulizia e di ordine che è stato riconosciuto da tutti i visitatori che in questi giorni stanno affollando le vie e le spiagge di Bisceglie.

Consorzio Ambiente 2.0

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Comune di Bisceglie stanzia un contributo di 3500 euro in favore di una “Missione per conto di Dio”

La Diretta aveva ripreso nella giornata di ieri un post/comunicato del sindaco Angelantonio Angarano che elogiava l’iniziativa “I Bike Brothers – La nostra missione per conto di Dio”. Si tratta di una maratona ciclistica che ha unito le città di Cuneo e Bisceglie, partita in Piemonte lo scorso 11 giugno e conclusasi proprio ieri al […]

Vaccini: Lopalco, in Puglia possibile rifiutare eterologa

La Puglia recepirà subito la nuova circolare del ministero della Salute che permette agli under 60 che hanno ottenuto la prima dose Astrazeneca di chiedere il richiamo sempre con Az anziché Pfizer o Moderna. Lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. Quindi in Puglia sarà possibile rifiutare la vaccinazione eterologa: “Per gli […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: