Ritardi raccolta rifiuti, Ambiente 2.0 si scusa con la città: colpa dei centri di smaltimento

Borghi antichi carichi di storia e di bellezze artistiche, spiagge accoglienti e con mare limpido e pulito, paesaggi straordinari che si aprono agli occhi degli osservatori: la Puglia sta vivendo l’ennesima estate da protagonista, presa d’assalto dai turisti provenienti da tutti i continenti.

E Bisceglie rientra a pieno titolo tra questi luoghi incantevoli con il suo mare, la sua storia, le sue bellezze artistiche e la capacità di accogliere i turisti con una città pulita e con una serie infinita di eventi e appuntamenti. Senza dimenticare, ovviamente, la sua enogastronomia, capace di accontentare i palati più esigenti.

Tutto bene, dunque. Ma, c’è sempre un ma. Il rovescio della medaglia di questo autentico boom che riguarda le città turistiche pugliesi è l’autentica esplosione della produzione di rifiuti. Un incremento che, inevitabilmente, finisce per mandare in crisi gli impianti di smaltimento sparsi su tutto il territorio pugliese.

Ecco, dunque, che i tempi di consegna e accettazione dei rifiuti sia differenziati che indifferenziati da parte delle aziende che si occupano dei servizi igienici delle città pugliesi si allungano oltre ogni previsione. Tutti i mezzi e i compattatori sono in fila per depositare quanto raccolto nelle varie città. Una attesa che, a sua volta, finisce per allungare le procedure di tutta la filiera: dalla raccolta al trasporto, fino al deposito prima di fare rientro in città per ricominciare.

A complicare ulteriormente la situazione, anche le code su tutte le principali strade pugliesi. Insomma, giorni da bollino rosso che ovviamente finiscono per allungare ancora i tempi.

Pertanto, in questi giorni di Ferragosto, i tempi di raccolta dei rifiuti anche a Bisceglie, così come in molte altre città pugliesi, sta subendo uno slittamento, indipendente dalla volontà dei gestori del servizio. In altre parole i mastelli vengono svuotati con qualche ritardo rispetto alle consuete tabelle di marcia, perché bisogna attendere che i camion tornino dai centri di smaltimento, autentico imbuto della filiera dei rifiuti.

Il Consorzio Ambiente 2.0, in ogni caso, sta producendo il massimo sforzo per accorciare il più possibile i tempi di attesa, ma ritardi potrebbero comunque verificarsi in punti diversi della città.

Ma vi è comunque l’assoluta certezza che ogni giorno saranno effettuate le consuete operazioni per garantire alla città quel livello di pulizia e di ordine che è stato riconosciuto da tutti i visitatori che in questi giorni stanno affollando le vie e le spiagge di Bisceglie.

Consorzio Ambiente 2.0

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Allerta meteo fino alle ore 20 del 26 settembre per precipitazioni e vento

La Sezione Protezione Civile della Regione Puglia ha diramato, con il messaggio di N° 2 del 25.09.2022, lo stato di allerta meteo arancione sul settore della Puglia centrale Adriatica, in cui è compresa Bisceglie, dalle ore 00:00 di lunedì 26 settembre per le successive 20 ore, quindi fino alle ore 20 di lunedì 26 settembre. Sono attese precipitazioni: da […]

Situazione economica e sociale nella Bat, Valente: “Subito politiche di sviluppo”

Bene l’export, il 2021 e la prima metà del 2022 hanno presentato per la Bat dati interessanti di crescita (+6,4% nel 2021 rispetto al 2019, l’anno pre pandemia, e + 27% nel primo semestre 2022). Cresce anche il principale comparto manifatturiero, il tessile-abbigliamento-calzaturiero, che rappresenta oltre la metà dell’export provinciale, esattamente il 55%: dopo aver […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: