Oggi, festa dell’«Assunta in Cielo», il mio pensiero va ai disoccupati in terra

15 Agosto 2017 0 Di ladiretta1993

Ora capisco Vergine Maria
perché quel dì in cielo fosti assunta

 

Il Padreterno ti tolse da una via
che già sapeva d’occupazion defunta
Mettiti ora in questi panni miei
senza lavoro e santi in paradiso
e quel posto che da tempo io vorrei
mai mi raggiunge spegnendo il mio sorriso
Dammi una mano, dillo al Principale
di mandare in Italia quel lavoro
che mi farebbe vivere normale
e metter su famiglia con decoro
Invece da anni sto vedendo
che il Ciel protegge solo i criminali
i loro beni sono in gran crescendo
e ignoran sofferenze e mali
Scusami, forse ho bestemmiato
per la disperazion più non ragiono
la fame deve avere travisato
il mio pensier e l’ animo mio buono
Sapessi almeno io moltiplicare
il pane e i pesci come il tuo Gesù
Mi devo invece solo rassegnare
a cercar tra gli avanzi di quaggiù
Ora mi metto nelle mani tue
Sono certo ascolterai la mia preghiera
ma non mandarmi un asinello e un bue
ma un lavoro entro questa sera


PASQUALE CONSIGLIO

(dal libro Vizzi d’arte … Vizzi d’amore) LA PREGHIERA DEL DISOCCUPATO