Vendevano bevande in vetro, multati due chioschi sulla litoranea

22 Agosto 2017 0 Di ladiretta1993
Dovranno pagare una sanzione di 500.00 Euro, due chioschi ubicati nei pressi dell’ anfiteatro Mediterraneo. Lo ha reso noto il Sindaco di Bisceglie avv. Francesco Spina.

L’ elevata sanzione e’ scattata a seguito della denuncia dei cittadini che avevano notato le bottiglie di vetro lasciate in spiaggia da alcuni bagnanti. Gli agenti di Polizia Locale hanno accertato per i due chioschi, la violazione dell’ ordinanaza sindacale n. 118 del 15/06/2017 che vieta la vendita di bibite da asporto in contenitori di vetro.
Bisceglie, cosi’ come altre citta’ limitrofe, si trova ancora una volta a fare i conti con chi non rispetta
le semplici regole della buona educazione.
Sul caso e’ dovuto intervenire persino il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha dovuto
stanziare 1 milione di euro in favore dei Comuni, per aiutarli nella raccolta straordinaria dei rifiuti che si
accumulano sui cigli stradali, soprattutto su quelle strade a vocazione turistica.
La notizia fu data alcune settimane fa in una conferenza stampa alla quale erano presenti anche
gli assessori Regionali all’ Ambiente, Filippo Caracciolo ed al Turismo, Loredana Capone, dal
Commissario dell’ Agenzia Territoriale per il servizio di Gestione del Ciclo dei Rifiuti, Gianfranco Grandaliano e dal Presidente Anci Puglia, Luigi Perrone.
Durante la conferenza, Emiliano affermo’ che l’ ordinanza raccoglieva le lamentele di molti cittadini
e turisti. -Con questo finanziamento si vuole dare una risposta finanziaria importante ai comuni
che si dolevano di non avere soldi a sufficienza per tenere pulito il territorio – dichiaro’ Emiliano -.
La Giunta inotre, ricordiamo, ha stanziato 30 milioni di euro per i Comuni  per la strutturazione di Centri Comunali di raccolta- Le lamentele dei cittadini pero’ continuano.
I rifiuti si accumulano quotidianamente sui cigli della strada. Le segnalazioni sono pervenute attraverso le foto di facebook che i cittadini pubblicano giornalmente. Grazie alle video-camere poste dal Sindaco Francesco Spina alcuni di loro sono stati presi in flagranza di reato, nell’ ordinamento giuridico italiano e’ disciplinato dall’art. 382 del codice di procedura penale e saranno perseguitati dalla polizia giudiziaria.
Ricordiamo a tutti i cittadini che per mantenere pulita la nostra citta’ basta poco. L’ elevata somma che la Regione Puglia ha dovuto stanziare per tenere pulita la nostra Puglia ,che si accinge a diventare Regione a vocazione turistica, sarebbe potuta essere utilizzata per altre opere pubbliche ma occorre che tutti facciano la propria parte per rendere piu’  belle le nostre citta’ .
ANTONELLA SALERNO