LA STAGIONE DEI DITTATORI

13 Settembre 2017 0 Di ladiretta1993

Ogni dì nel mondo come un fiore

sboccia tra la gente un dittatore

Un essere per sé predestinato

a sottometter un popol … fortunato

d’averlo come guida del Paese

con elezioni senza più sorprese

Basterà allenarsi ad ubbidire

e a ogni idea sempre acconsentire

Per non aver della democrazia la noia

si preferisce assecondar chi nasce boia

Prendiamo esempio dal Nord della Corea

è palese come il popolo si bea

ad applaudire il suo presidente

appen s’affaccia a salutar la gente

Solo un neo qualcun ha già notato

chi non applaude viene fucilato

Un’inezia di fronte al bel vantaggio

di non far della democrazia assaggio

Che per garantir la libertà

ci inonda di partiti a sazietà

Corea, Turchia e Venezuela

tesson tutte ormai la stessa tela

Pur l’eletto con popolar consenso

vuole dissolver ogni minimo dissenso

eliminando ogni oppositore

se non gradisce il nuovo dittatore

Pur nel nostro caro Belpaese

di tanto in tanto qualcuno tesse intese

per calpestar la democrazia

e mandar la libertà per altra via

Ma per fortuna il popolo italiano

sa distinguer chi è solo ciarlatano

 E dopo un po’ lo fa resta’ isolato

Almeno in questo è un popol vaccinato.

PASQUALE CONSIGLIO