Ricerche, Amoroso porta in alto il nome di Bisceglie con la sfida all’Alzheimer

,Parla italiano, anzi parla il nostro dialetto locale, lo studio che   potrebbe dare una spinta alla ricerca sulla malattia dell’Alzheimer.

Il concittadino Nicola Amoroso e Marianna La Rocca, insieme ad altri colleghi dell’università di Bari, hanno sviluppato un algoritmo di  intelligenza artificiale che sembra in grado di diagnosticare precocemente – anche dieci anni prima della comparsa dei sintomi – la patologia a partire dalle immagini del cervello ottenute con la risonanza magnetica.

«Congratulazioni a Nicola Amoroso e all’equipe -ha affermato il Sindaco Fata- di cui fa parte per i recenti studi scientifici sull’Alzheimer che potrebbero determinare una svolta nella prevenzione della malattia. Anche nel mondo della scienza Bisceglie recita un ruolo da protagonista».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vaccini: Lopalco, in Puglia possibile rifiutare eterologa

La Puglia recepirà subito la nuova circolare del ministero della Salute che permette agli under 60 che hanno ottenuto la prima dose Astrazeneca di chiedere il richiamo sempre con Az anziché Pfizer o Moderna. Lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. Quindi in Puglia sarà possibile rifiutare la vaccinazione eterologa: “Per gli […]

Viabilità in zona Cittadella-Prima Spiaggia, via dei Comuni diventa a senso unico

Via dei Comuni, la strada aperta al transito veicolare poco più di tre anni fa e che congiunge via della Repubblica con via XXV Aprile, diventerà a senso unico di marcia con accesso da via XXV Aprile. Lo stabilisce una ordinanza del Comandante della Polizia Municipale, emanata a seguito di una criticità rilevata durante un […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: