Ecco i “Medison”, suonano e recitano insieme a migranti del centro di accoglienza di Bisceglie

La storia dei Medison comincia in Puglia nel 2008 dall’incontro tra il cantautore Francesco Cioffi, autore, voce e chitarra acustica, e Fabrizio Loiodice, chitarrista. Al duo in seguito si sono  aggiunti Andrea Piangolino, batteria e percussioni, Antonio Piangolino, produttore artistico, tastiere e sintetizzatori, e infine Mario Ardito, basso.

E’ da poco uscito l’album d’esordio Identico, dal quale è estratto “Portami via”, il singolo  disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

«La band Medison si legge sul sito Euromusica, che ne pubblica in questi giorni una recensione- è  di supporto ad una compagnia teatrale, di cui è parte integrante, che porta lo stesso nome e che raggiunge 15 elementi tra cui ballerini e attori. L’ultimo lavoro della compagnia si chiama In(di)visibili e racconta di rapporti nati in contesti particolari, di sensibilità differenti, di identità, uguaglianza e diversità. In(di)visibili è nato dalla relazione e dall’amicizia con alcuni ragazzi migranti ospiti di un centro d’accoglienza della città di Bisceglie che recitano sul palco insieme agli attori di Medison e raccontano del viaggio che li ha portati in Italia».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie, la CompagniAurea torna in scena con “Hänsel e Gretel”

La CompagniAurea di Francesco Sinigaglia ha segnato in due repliche presso il teatro “Don Luigi Sturzo” di Bisceglie, il proprio ritorno sulle scene teatrali con la rappresentazione “Hänsel e Gretel”, una fiaba dei fratelli Grimm, venerdì 18 giugno 2021 (ore 18:00 e 20:45). Tenute conto le misure anticovid-19 e facendo da apripista al ripopolamento delle […]

Sistema Garibaldi, dal 18 al 21 giugno “Il tempo dei piccoli Sciam!”

In qualsiasi luogo siate e in qualsiasi momento dell’anno, se il venerdì mattina appoggiate l’orecchio a terra, se pur all’inizio vi sembrerà di sentire solo silenzio, prestate attenzione: dopo un po’, comincerà a sentirsi una specie di bisbiglio, che poi diventerà un ronzio per esplodere infine in un grande, potente, irrefrenabile brusìo. È un miscuglio […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: