Approdi, Spina torna sull’argomento con altre precisazioni

«Da alcuni organi di stampa locali,  apprendo ora che la pressione di Angarano, Rigante e Pedone sarebbe stata fatta per far rispettare la legge, che prevede 15 giorni lavorativi.


Ma come risulta dall’articolo, dal giorno della pubblicazione al giorno della prima scadenza previsto dal dirigente, i giorni sono 19.


Perché il dirigente ha accolto tali pressioni se il termine era rispettoso delle normative di legge?
Auspico che l’intera procedura venga monitorata attentamente da tutti gli organi interni al Comune ed esterni.
Si faccia subito chiarezza per capire la dinamica di questo stranissimo episodio.
È giusto che tutti i cittadini sappiano le motivazioni di queste pressioni.


Perché nè il sottoscritto nè l’amministrazione comunale, in questi dodici anni, hanno mai espresso indirizzi a chicchessia di prorogare, accorciare o modificare termini di bandi pubblici, ingerendo nelle prerogative dei dirigenti.
È riprovevole che l’abbiano fatto i confessi Angarano, Pedone e Rigante.
Spero che almeno l’abbiano fatto per iscritto assumendosene formalmente la responsabilità nell’ambito del procedimento.»

 

Lo dichiara l’ex primo cittadino, Spina, in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Aumento stipendi a Sindaco e assessori: ecco quanto percepiranno i nostri amministratori. Ad Angarano oltre 5mila euro al mese

Tutto nasce da un decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con quello del Tesoro, che aveva stabilito che la misura delle indennità di funzione del Sindaco, degli Assessori e del Presidente del Consiglio e dei gettoni di presenza, fosse commisurata, a decorrere dal primo gennaio 2022, alla dimensione demografica degli Enti e tenuto conto delle […]

Elezioni, D’Addato: Bisceglie il comune in cui il terzo polo ottiene la più alta percentuale in Puglia

«Una lista nuova ma con un risultato solido e decisivo. Il collegio del Senato in cui ho corso come candidata uninominale si afferma al primo posto fra i cinque in cui è suddivisa la circoscrizione pugliese. Con il 5, 53% e più di 18.000 voti, la lista Azione-Italia Viva spicca con un risultato a noi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: