“Dalla Murgia a Ripalta: una connessione eco-logica”. Pro Natura presenta le sue idee alla città

La salvaguardia e la valorizzazione delle bellezze naturali presenti in un territorio, oltre a garantire il sacrosanto diritto di tutti alla fruizione dell’ambiente per rigenerare le proprie energie psico fisiche, permette di disporre per sempre di una risorsa capace di produrre un forte potenziamento dell’economia turistica locale, mediante l’attrazione di flussi turistici permanenti durante tutto l’anno. Sarà incentrato su questi temi il convegno “Dalla Murgia a Ripalta: una connessione eco-logica” che si svolgerà Venerdì 6 aprile 2018, alle ore 17.30, presso la sala multimediale del castello Svevo Angioino di Bisceglie.

Nell’incontro si discuterà con studiosi e ambientalisti sul possibile futuro della Zona Pantano Ripalta, area dalle potenzialità inespresse, ma di grande valenza naturalistica, paesaggistica, ambientale e storico-archeologica, con lo scopo di contribuire al dibattito sul suo sviluppo sostenibile.

Dopo decenni di crescita inarrestabile della mobilità con automezzi “classici” come l’automobile, oggi si investe con sempre più convinzione sulla mobilità “ leggera “, economica e rispettosa dell’ambiente, in quanto i costi dell’inquinamento in termini economici, sociali ed ambientali sono enormemente cresciuti. In questo contesto si inserisce la cosiddetta o mobilità “ dolce “ con la bicicletta. In Italia, sia pur con notevole ritardo e con notevoli differenze tra le varie Regioni, si sta cercando di investire sulla mobilità eco sostenibile, per migliorare decisamente la qualità della vita e la fruibilità dei luoghi. Creare percorsi ciclabili significa, infatti, apportare i benefici sociali ed economici per la comunità, perché si incrementa il flusso turistico che genera più posti di lavoro: si crea quel circuito virtuoso basato sulla green economy.

Il territorio biscegliese, in particolare, ha delle ottime potenzialità per la presenza di una pista ciclabile che si snoda sulle Grotte di Ripalta, tra muretti a secco e macchia mediterranea. Grazie al suo percorso suggestivo, che ripercorre l’ultimo tratto di costa che ha resistito alla cementificazione, su un territorio di rilevanza paesaggistica tutelato dalla legge Galasso, la pista ciclabile rappresenta una grande occasione di sviluppo sostenibile del territorio. La sua allocazione può costituire uno snodo strategico tra la ciclabile Adriatica, che da Trieste arriva a Leuca, e il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, rappresentandone il naturale sbocco al mare.

Il progetto di rendere fruibile una zona di interesse naturalistico come quella delle Grotte di Ripalta è finalizzato non solo alla tutela di un bene di notevole interesse pubblico, sottovalutato e sottoposto ad un processo di degrado ed incuria, ma esso ambisce, anche, ad instaurare un contatto più intimo tra cittadino ed ambiente.

Da queste considerazioni nasce l’dea di questo convegno che intende divulgare i temi della mobilitò sostenibile, della tutela e della salvaguardia del territorio. Il programma di prevede i seguenti interventi:

  • Saluti del Sindaco della città di Bisceglie, avv. Vittorio Fata

  • I 70 anni di Pro Natura: dott. Mauro Furlani, Presidente della Federazione nazionale Pro Natura

  • La tutela della Zona Pantano Ripalta: aspetti legislativi e storia recente: dott. Mauro Sasso, Presidente di Pro natura Bisceglie Trani

  • L’importanza delle zone umide per la salvaguardia della biodiversità: Salvatore Giannino, Presidente Fare Natura Pro Natura Margherita di Savoia

  • Aspetti naturalistici della zona Pantano Ripalta: Prof. Pasquale Perruccio, Consigliere Pro Natura Bisceglie

  • Il geosito Grotte di Ripalta: dott. Arcangelo Acquafredda, naturalista

  • La ciclabile come occasione di sviluppo: Dott. Antonio Tritto, agronomo paesaggista Pro Natura Bisceglie

L’evento sarà moderato dalla giornalista dott.ssa Serena Ferrara. A tutti coloro che assisteranno al convegno verrà distribuito un omaggio che vorrà simbolicamente ricordare il “seme” delle idee che germoglierà, così come ci insegna A. Einstein.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.