Rifiuti, “Ambiente 2.0”; dipendenti a rischio licenziamenti, la solidarietà di Casella

7 Aprile 2018 0 Di ladiretta1993

«Ero già intervenuto in consiglio comunale e avevo richiesto un tavolo di concertazione per trovare la risposta più adeguata e di buon senso per i cittadini e per le casse comunali in ordine al problema rifiuti a bisceglie, a seguito della sentenza del consiglio di Stato che impediva ad gestore Ambiente 2.0 di continuare il servizio a Bisceglie.

Ho letto con seria preoccupazione la nota dei sindacati inviata stamane e dello stato di agitazione dei lavoratori. Intendo pertanto sottolineare il totale stato di confusione e superficialità di questa amministrazione persa tra le nebbie e i litigi tra Spina Fata e Napoletano. Voglio esprimere la mia piena solidarietà al comparto dei lavoratori che ancora una volta si trovano in uno stato di indecisione e insicurezza in ordine al loro futuro.

Ho apprezzato il contenuto della nota sindacale e ritengo che in assenza di risposte alle domande avanzate potranno sorgere numerosi dubbi sulla trasparenza degli eventi annunciati. Inoltre sono preoccupato per l eventuale spaventosa cifra risarcitoria cui il comune potrebbe andare incontro rispetto ai gestori precedenti. Parliamo di milioni di euro. Credo siano da chiarire le ragioni di un subentro su base progettuale e di effettivo servizio per la città come richiesto dal bando di gara. La fretta e l improvvisazione manifestate da una amministrazione che tra due mesi non sarà più in carica non sono affatto da trascurare e procurano un giustificato allarme nel comparto della gestione dei rifiuti. Vigileremo come sempre su questo ulteriore fallimento della amministrazione per garantire la più alta forma di tutela della città dei cittadini e dei lavoratori in tutte le sedi istituzionali».

Lo scrive il consigliere comunale Gianni Casella su Facebook.