Con il ritmo nei piedi, a Torino una biscegliese per la “tap dance”

Proprio come nei più bei film di Fred Astaire e Ginger Rogers la famosa ballata ritmica del tip tap che suona mentre danza grazie alle claquettes, gli inserti di metallo sotto la punta e il tacco delle scarpe batteranno il ritmo a Torino grazie alla complicità di una biscegliese.
Dal 28 al 30 aprile, infatti, Torino si trasforma in capitale della tap dance con l’International Turin Tap Festival, un progetto ideato da Mirko Volonnino, direttore dal centro accademico Carma, insieme al maestro Davide Accossato, che insegna a Torino ma anche in Spagna e negli USA, per promuovere la diffusione di questa arte divertente e coinvolgente.
Artisti internazionali, 12 ore di lezioni al giorno, spettacoli e tanta voglia creare una famiglia di tappers, una comunità danzante e rumorosa che condivide ritmi, suoni e battiti. A volte è difficile vedere l’eccellenza se è proprio sotto casa. E noi ce l’avevamo proprio sotto casa, ma non ce n’eravamo accorti.
Grazia Di Pinto, 40 anni, viene da Bisceglie dove insegna tip-tap, classico e moderno: «Al Sud ci sono buone scuole ma non eventi così importanti. L’ho provato da sola alla prima edizione e quest’anno porto 3 adolescenti e 6 bambini con 3 genitori. Le lezioni sono fantastiche, tutto si svolge in un’atmosfera calda e familiare».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Allerta meteo gialla dalle 8 del 30 novembre per le successive 24 – 36 ore, attese precipitazioni

La Sezione Protezione Civile della Regione Puglia ha diramato, con il bollettino N° 1 del 29.11.2022, lo stato di allerta meteo gialla su numerosi settori della regione, tra cui quello della Puglia centrale Adriatica, in cui è compresa Bisceglie, dalle ore 8 del 30 novembre per le successive 24 – 36 ore. In particolare sulla Puglia centrale sono attese precipitazioni […]

Mancato premio “Comuni ricicloni”, Di Gregorio (Legambiente): Naglieri e company non conoscono il problema

Interpellato dalla redazione, a seguito della dichiarazione di Naglieri, il presidente del circolo Legambiente di Bisceglie, dichiara quanto segue: Il mancato raggiungimento della percentuale che Naglieri si prefiggeva, la dice lunga su quanto conoscano il problema. L’abbandono cronico di indifferenziato in ogni dove (e il conseguente conferimento di rifiuti ‘contaminati’ contribuisce a rendere vano lo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: