Borsa del Turismo Enogastronomico Sociale: un successo con buyer e Cral di tutta Italia

Un successo in termini di partecipazione, condivisione, scoperta del territorio e conoscenza delle tipicità gastronomiche locali. Questa è stata, in sintesi, la seconda edizione della Borsa del turismo Enogastronomico Sociale organizzata dall’Amministrazione Comunale di Bisceglie in stretta sinergia con Assicral Italia Network.

Quindici buyers e presidenti di Cral provenienti da Toscana, Lazio, Abruzzo, Campania e Puglia hanno vissuto una tre giorni di confronto, di scambio e di piacevole immersione tra le bellezze artistiche, paesaggistiche, culturali biscegliesi.

Coordinati da Francesco Brescia, guida turistica iscritta nell’albo regionale delle professionalità turistche, i partecipanti hanno visitato luoghi preziosi e suggestivi della città come il Dolmen La Chianca, la Cattedrale di san Pietro e la cripta in cui sono conservate le reliquie dei tre santi protettori, Palazzo Tupputi, Palazzo Bonomi, il Castello svevo e la Torre Maestra, le chiese di san Luigi e di Santa Croce, via Aldo Moro, piazza Vittorio Emanuele, il porto turistico e il lungomare di ponente.

Da venerdì 27 a domenica 29 aprile, guidati dal presidente Assicral Italia Network Mimmo Santoro, i buyer e i presidenti hanno visitato aziende e conosciuto titolari di attività produttive locali per stringere rapporti di cooperazione e promozione del territorio. Tra le aziende aderenti che hanno preso parte alla giornata di lavori di sabato 28 nelle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie con esposizioni e succulente degustazioni, vi sono il Frantoio Simone, Mastrototaro Food, il caseificio Voglia di Latte, Arca Fruit, Le Delizie, Frantoio Lamantea.

Saluti istituzionali d’apertura lavori affidati al sindaco facente funzioni Vittorio Fata e all’assessore al marketing territoriale Gianni Abascià i quali hanno rimarcato la validità dell’iniziativa nell’ottiva dell’interscambio tra realtà geografiche distanti e differenti e della promozione turistico-gastronomica del territorio biscegliese.

Gratitudine è stata espressa dagli organizzatori per le aperture straordinarie dei luoghi visitati affidate al prof. Luigi Palmiotti e ad Enzo Storelli (Archeoclub Bisceglie), a Ferdinando Di Cesare (Cea ZonaEffe), ad Antonio Musci (Cineclub Canudo – Laboratorio Urbano Palazzo Tupputi), ai titolari del Nuovo Bonomi Resort per la visita agli ambienti della struttura ricettiva, roof garden compreso, e allo staff dell’Hotel Villa per la professionalità.

Grande soddisfazione è stata espressa dai partecipanti per l’accoglienza, l’ospitalità a loro dedicata dallo staff organizzativo e dalle istituzioni locali.

Nella galleria fotografica ecco alcuni dei momenti vissuti dai partecipanti nel corso della Borsa del turismo Enogastronomico Sociale a Bisceglie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: