Quel Pd che si frantuma ma che sarà presente in ogni coalizione…

Come una meteorite che, precipitando sulla terra, al suo impatto col suolo si frantuma in mille pezzi che si distribuiscono sul territorio circostante l’impatto, nel raggio di un chilometro quadrato, così sarà il Partito Democratico cittadino. Se da un lato ha ufficialmente calato il sipario sulle elezioni Amministrative di giugno, così è altrettanto evidente che, in realtà, farà registrare la presenza dei suoi iscritti qua e là, in ognuna delle sei coalizioni che daranno vita alle Comunali.

Il famoso teorema secondo cui “nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma”, sarà dimostrato all’atto del voto: il deceduto Pd biscegliese lo si potrà individuare celato dietro candidati al consiglio comunale, alla carica di Sindaco ma anche, e soprattutto, dietro appoggi a questo o a quell’iscritto nelle liste di quasi tutti i movimenti civici in lizza per i pochi posti disponibili al Consiglio Comunale.

Proprio ieri, commentando questa visione che si ottiene alla luce di come si stanno posizionando le “pedine” sullo scacchiere politico, il nostro decennale collaboratore de “La Diretta” Pasquale Stipo ha focalizzato il momento in un pensiero di un paio di periodi che riassumono la totalità dello scenario che si sta vivendo: «Qualcuno potrebbe pensare di assistere ad un’opera di Pirandello, teatro nel teatro, ma non è così. Gli spettatori, purtroppo, non si trovano né in platea né in galleria, bensì tra le vie della nostra drammatica città. La transumanza di consiglieri, politici o presunto tali ed affini sembra non fare più notizia, l’indignazione ha presto lasciato il posto all’ordinarietà. I cittadini, che per molti rimangono solo elettori, devono comprendere fino in fondo cosa comporti un passaggio da un partito all’altro, da questa o quella lista. I cittadini è bene che abbiano ben chiare le idee chi siano i candidati che abitualmente svolazzano da destra a sinistra e viceversa, perché non è solo una questione etica: il loro squalificante comportamento si riverbera sull’Amministrazione della città. Infatti, non è solo il politico che presta fede al proprio ideale, sposato anche dagli elettori, ad essere tradito, ma anche i cittadini che hanno delegato il transumante. Il discorso non può essere liquidato con un laconico: “Ora il quadro è completo. Il PD è in ogni lista…”. Questa è solo transumanza politica».

Maurizio Rana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.