Radici di alberi di pino possono essere un pericolo, il caso in zona litoranea

Sono numerosi i casi in città di alberi ornamentali con radici che fuoriescono dal manto stradale provocando dossi e avallamenti che rendono il traffico veicolare a rischio di incidenti e danneggiamenti.

La specie arborea che maggiormente provoca questi rischi è il pino mediterraneo di cui sono pieni non solo i marciapidi o i margini delle strade cittadine, ma anche le ville di privati cittadini.

Una ricognizione del Servizio Manutenzioni dell’Ufficio Tecnico del Comune ha riscontrato in particolare “numerosi dissesti e sconnessioni causate dalla presenza delle radici degli alberi di pino” piantumati a ridoso del congine di una villa in via Tommaso Todisco, zona litoranea di ponente.

Sulla base di questa relazione, il Sindaco ha emanato un’ordinanza che impone alla proprietaria della villa di eliminare il “pericolo alla pubblica e privata incolumità determinato dal dissesto del manto stradale e del marciapiede interessato da sconnessioni e rigonfiamenti causato dalle radici degli alberi di pino piantumati a ridosso del muro di confine“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ponte Lama, limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza

Il Sindaco di Bisceglie in data odierna ha firmato un’ordinanza per stabilire limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione del viadotto “Ponte Lama”, recentemente aggiudicati dal Comune di Bisceglie in seguito ad un finanziamento di 5.000.000 di euro ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Di seguito […]

Diritti umani, dal Midu la solidarietà ai pazienti del Don Uva e alle loro famiglie

E’ vergognoso che in un paese civile succedono fatti vergognosi come quello che è successo all’Istituto Don Uva di Foggia per l’assistenza ad anziani disabili. Ancora una volta la nostra amata terra viene infangata in tutta Italia, a causa di 30 dipendenti sotto inchiesta che hanno usato violenza di ogni tipo sui fragili indifesi disabili, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: