Basolato di via Trento, l’indignazione senza promesse certe

Sono circa le 8,45 di mercoledì 21 novembre, quando il collega della pagina Facebook “Bisceglie Notizie”, Pinuccio Rana, pubblica questa foto, omettendo la datazione della stessa (risale al 2015). Il suo intento è quello di evidenziare che «è lì e nessuno si è accorto che esiste, che è una bruttura, che andrebbe rispristinato il manto stradale originario perchè così come è posto appare come un pugno nello stomaco di chi ama ammirare le meraviglie della città vecchia».

Qualche minuto più tardi, il post viene ripreso anche dalla nostra testata. Ad intervenire nella discussione e a commentare la foto, tra gli altri, vi è anche l’ex Sindaco Francesco Spina. Che, ingannato dalla “non datazione” della foto, si lascia andare e da sfogo alla sua indignazione.

L’opera mostruosa, per inciso, è stata posta in essere durante la sua sindacatura, appunto, nel 2015. E già all’epoca fu fortemente criticata tanto sui social network quanto sulle varie testate giornalistiche.

All’indignazione di Spina, segue l’indignazione all’indignazione di Spina da parte di consiglieri e assessori comunali. L’assessore Naglieri scrive: «Questa operazione che l’ex Sindaco sta perpetrando mette in evidenza, questa volta in maniera ancora più stridente, il cumulo di falsità create ad arte. Sinceramente, quello che più mi dispiace è l’assoluta mancanza del buon senso delle Istituzioni, non per edulcorare l’azione dell’oppposizione, ma, semplicemente per non raccontare bugie. I lavori risalgono al 2015, quindi, sotto la sua reggenza, effettuati guarda caso ad affidamento diretto all’inpresa De Lucia di Andria ed autorizzati dall’Ufficio Tecnico Comunale…..Cos’altro vogliamo dire?».

L’assessore Rigante si limita a poche righe: «I social sono veramente il peggio che ci poteva accadere. E lo dice una alla quale piace(va) tanto Facebook».

Il consigliere comunale Peppo Ruggieri è più “poetico”: «Questa mattina sono state pubblicate su alcuni gruppi Facebook alcune foto ritraenti lavori sulla pavimentazione nel centro storico. Gli interventi risalgono al 2015 (come testimoniano le foto allegate). Ma la cosa più imbarazzante è che il consigliere Francesco Spina, che era sindaco quando quegli interventi furono eseguiti, ha criticato pretestuosamente l’attuale amministrazione, accusandola di “distruggere tutto” e invocando l’intervento della Soprintendenza! Una gaffe che farebbe arrossire chiunque.
Possibile che la politica sia ridotta a bugie, strumentalizzazioni, distruzione dell’avversario? Eppure Spina si vanta di fare un’opposizione seria! È un peccato che certi politici non riescano ad abbandonare questo linguaggio violento e questo modo strumentale di affrontare i problemi quotidiani della collettività. Ecco perché la gente poi si allontana dalla politica. Aspettiamo la prossima strumentalizzazione, certi che non tarderà ad arrivare».

L’assessore Parisi scrive (tutto in maiuscolo): «Un linguaggio denigratorio, offensivo, completamente gratuito sta invadendo i social. Pur di apparire interessanti per un attimo di illusoria notorietà. Si racconta ogni corbezzoleria pur di attirare l’attenzione di chi ama il pettegolezzo. Precisiamo: a Bisceglie le elezioni le ha vinte con il 53,73% e con 12.132 vito Angelantonio Angarano. E per buona pace delle “menti pensanti” questa amministrazione durerà tutta la legislatura. Quello che sembra ancora non avere il passo giusto troverà il vostro gradimento man mano che si andrà avanti. L’amministrazione verrà giudicata al termine del mandato. Diversamente faranno bene a non rivotarci. Sapremo dare risposte concrete come ha annunciato il Sindaco. Fatevene una convinzione. Mettetevi l’animo tranquillo: Bisceglie l’amiamo almeno quanto voi».

L’assessore Consiglio si è limitato a sottolineare che Spina «mente, sapendo di mentire».

Ora, però, che sappiamo che l’intero “esercito” amministrativo locale è a conoscenza del problema, anzi lo era anche prima di ieri (a tal punto di ricordarsi la data della realizzazione dell’obrobrio), e dopo che gli sputtanamenti reciproci (opposizione verso la maggioranza e maggioranza contro l’opposizione) hanno compiuto il loro ciclo, fateci una promessa: QUESTA MATTINA RILASCIATE LE DICHIARAZIONI TRA LE QUALI C’E’ UNA DATA CERTA ENTRO LA QUALE VERRA’ RIPRISTINATO E RESTITUITO AL SUO SPLENDORE QUEL MANTO STRADALE DELLA VECCHIA CITTA’.

Il grassetto è per evidenziare la richiesta. Lo scrivere interamente in maiuscolo per urlarvelo. Voi siete “La Svolta” e non il seguito della politica vissuta negli ultimi trent’anni. O ci sbagliamo? Quindi, lo devete a tutti i cittadini: in giornata attenderemo i vostri comunicati stampa e andremo alla ricerca delle vostre promesse sulla risoluzione di questo problema, del quale eravate a conoscenza dell’esistenza sin dal vostro insediamento. Magari facendoci anche sapere se i responsabili  dello scempio, ovvero i dirigenti dell’ufficio tecnico, verranno raggiunti da un provedimento di richiamo e/o se rifonderanno a spese loro il ripristino.

Non vorremmo giungere al punto di indignarci per l’indignazione che avete mostrato all’indignazione di Spina. Iamm bell, svoltiamo.

Maurizio Rana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.