Giace per terra la segnaletica in via Fani, morte di un “cartello viaggiatore”

Che fosse una segnaletica fai-da-te, quella fotografata qualche giorno fa in via Fani, l’avevamo già scritto. Era la conseguenza dellabella abitudine biscegliese  di legare i segnali stradali con il filo di ferro. Dopo quello che fa ancora bella mostra in via Veneziani, ne avevamo segnalato un altro, appunto in via Martiri di Via Fani, ed erano diversi i giorni che pendeva pericolosamente  sotto gli occhi di tutti, addetti ai lavori compresi.

Ora quel cartello giace per terra, una sorta di morte preannunciata di un “cartello viaggiatore”. Duole denunciarlo, ma ancora nessuno si è adoperato per ripristinarlo (per bene e ai sensi di legge). Continuiamo a chiderci se vi sia una normativa che preveda l’uso del “ferro filato” per attaccare i segnali stradali. Ma non l’abbiamo trovata. E peggio, non siamo riusciti a comprendere il perchè a Bisceglie si utilizzi, molto spesso, il “fai-da-te” del filo di ferro per sistemare segnaletiche e cartellonistiche.

Continuiamo a restare in attesa di avere risposte in quella direzione.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.