Profezie di Capodanno (poesia di Pasquale Consiglio)

2 Gennaio 2019 0 Di ladiretta1993

All’inizio d’ogni anno

quanti riti un poco strani

per saper se avremo danno

o fortuna nel domani

C’è chi scruta su nel cielo

come volano gli uccelli

Chi ricerca sotto un velo

segni tristi oppure belli

C’è chi al fondo d’un caffè

fa domande sul futuro

Chi s’angoscia pur, ahimè

dopo un sogno un poco oscuro

C’è chi ascolta cartomanti

indovini o sacerdoti

Chi la mano a chiromanti

fa veder per segni ignoti

C’è chi teme i gatti neri

se l’incontra per la via

Tra scongiuri ed improperi

fa svanir la sua fobia

Chi consulta sempre gli astri

Ogni dì un’oroscopata

per saper se avrà disastri

lungo tutta la giornata

Ma alla fine d’ogni rito

fatto per scaramanzia

pur se resto un po’allibito

voglio dirvi pur la mia

Se volete rimediare

un futuro sol sereno

Orsù andate a lavorare

e d’ogni segno fate a meno!

Pasquale Consiglio

Annunci