Alfonso Russo: «Al Comune troppi dipendenti menefreghisti»

Alfonso Russo, capogruippo della neonata coalizione consiliare NelModoGiusto”, unica voce quotiidiana all’opposizione insieme al consigliere comunale Francesco Spina, sostiene che la macchina amministrativa del Comune di Bisceglie funzioni male. Ed invita l’Amministraziione comunale ad un maggior controllo e vigilanza sopratutto verso i dipendenti ed i dirigenti dell’Ente.

«La macchina amministrativa -scrive sul suo profilo Facebook- funziona se c’è, in primis, rispetto di tutti i dipendenti verso il loro lavoro. Idem per i dirigenti. Non si può stare sempre fuori gli uffici, assentarsi anche quando si è dato appuntamento ai cittadini per ascoltarli o per un colloquio. Gli stessi cittadino sono quelli che fondamentalmente vi pagano. Mi sono rotto le scatole nel vedere atteggiamenti da “prime donne” da parte di dipendenti e dirigenti, che sembrano quasi infastidirsi nel ricevere i cittadini. Chiedo, a questo punto, se questi lavoratori alle dipendenze del Comune comunichino per tempo al Segretario Generale sulle loro anche momentanee assenze dai loro uffici, se lo stesso riceva nota di ognuno di loro quando, anche per ragioni di servizio, si assentino dal proprio ufficio. Chiedo, infine, al Sindaco Angarano di provvedere ad assicurarsi che ognuno si attenga al rispetto delle regole, oltre al rispetto verso i cittadini tutti, che sono quelli a cui noi tutti dobbiamo dare risposte e non sottrarci».

Annunci

One thought on “Alfonso Russo: «Al Comune troppi dipendenti menefreghisti»

  1. L’ordinamento giuridico insegna che, quando ci sono episodi documentati di assenteismo, il dipendente o dirigente segnala ,anche in procura se necessario,tali inadempienze. Il dirigente preposto al controllo,se non adempie, può essere sanzionato o finanche denunciato penalmente, fino ad arrivare all’interdizione. Russo, come gli altri, limitandosi ad affermare certe cose, non solo dimostta una connivenza con tali figuri, ma è passibile per querela di falso. Caro Russo,impariamo a prendere carta e penna. Il protagonismo da campagna elettorale si fa in altri modi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.