Ciliegie, l’imprenditore Curci: «Condizioni climatiche hanno fatto grossi danni»

Come stanno andando le ciliegie quest’anno? I problemi quest’anno sono dovuti all’andamento meteorologico della stagione. L’alternarsi improvviso di caldo, freddo e pioggia hanno creato il fenomeno del “cracking”.

A spiegarlo in un video realizzato dalla Agrimag, azienda che opera nel campo dei fertilizzanti per l’agricoltura, è l’imprenditore biscegliese Felice Curci. «Si tratta di un grosso danno economico -dichiara Curci-. Nonostante interventi agronomici di concimazione e altro, non siamo riusciti a superare questa fase di criticità».

Un problema che appesantisce il processo di raccolta e distribuzione. «Sei costretto -continua Curci- a fare una selezione sia mentre raccogli sia in una fase successiva quando devi mettere il prodotto su un tacolo e lavorarlo uno per uno».

Altro danno alle ciliegie è la cosiddetta “lunetta”, il ristagno di acqua nella parte superiore del prodotto che crea una fossetta intorno al peduncolo. Danni anche dal vento che modifica il colore e la consistenza sulla superficie delle ciliegie.

Il mercato? «Inizio piuttosto basso -dice l’imprenditore biscegliese-. Adesso siamo in un momento stabile con un prezzo intorno ai 4 o 4,50 euro. In passato per questo prodotto precoce si arrivava all’inizio con prezzi che si aggiravano intorno ai 10-11 euro. Quest’anno siamo partiti con prezzi intorno a 8 o 7,50 euro. Bisogna tenere presente che i costi di raccolta all’inizio sono molto elevati».

Il video completo si può vedere cliccando su questo link.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Codacons Puglia: Rafforzare didattica distanza con facoltà famiglie

“Con la crescita dei contagi e le previsioni delle varianti Delta ed Epsilon, per la tutela degli interessi collettivi degli utenti scolastici chiediamo al ministero dell’istruzione, al provveditorato di Bari e al governatore della Puglia di provvedere al rafforzamento della Dad, la didattica a distanza, già sperimentata lo scorso anno”. Così l’associazione Codacons Puglia, in una nota, […]

Pnrr, Fp e Cgil Bat: “Nelle Pubblica Amministrazione carenza di organico, difficile gestire progetti”

C’è una battaglia più appariscente, da parte dei sindaci pugliesi e meridionali, che è certamente giusta nel rivendicare un diverso riparto delle risorse del PNRR, ce n’e è un’altra condotta da poche personalità illuminate, che riguarda gli organici degli Enti locali che non sono in grado di spendere i soldi comunque disponibili. Quasi tutte le […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: