Josep Ejarque-Four Tourism, per il rilancio del Consorzio Bisceglie Turistica

Il CONBITUR fa sul serio e si affida a uno dei maggiori consulenti al mondo in termini di posizionamento turistico delle località. Josep Ejarque, amministratore unico di Four Tourism, boutique di consulenza strategica specializzata nell’elaborazione di piani di destination management, ha tenuto un incontro molto partecipato dagli operatori del settore, a Bisceglie su invito di Confcommercio, dopo una ricognizione del territorio accompagnato dal direttore di Confcommercio Leo Carriera. Nel corso della giornata ha illustrato il percorso da intraprendere per costruire condizioni più vantaggiose per la fruizione turistica della città. “Occorre individuare il proprio posizionamento sul mercato – ha spiegato Ejarque, ai tantissimi operatori presenti nelle vecchie segherie Mastrototaro, – e comprendere che immagine si desidera trasmettere, e come vogliamo essere percepiti dai consumatori. L’abilità – continua Ejarque –  risiede nel differenziarsi dalla concorrenza e, se si ambisce a un buon posizionamento risultare credibili. Dobbiamo imparare a vedere questa città come un prodotto, identificare quelli che sono gli attributi che rendono unico il luogo e mixarli ai servizi che il cliente desidera. Gli operatori devono offrire un prodotto turistico che risponda alle nuove richieste dei turisti. Questa è la chiave fondamentale per vincere questa sfida.”Vogliamo rimetterci in gioco, e come associazione di categoria, rappresentare gli interessi degli operatori della ricettività, che ci chiedono di esser protagonisti integrando l’esperienza compiuta in passato con le necessità attuali di un comparto che ha bisogno di costituirsi in rete, facendo leva anche sul sostegno dell’amministrazione comunale-  ha spiegato il Direttore di Confcommercio Leo Carriera”.

 Il sindaco Angelantonio Angarano spiega che “Promuovere il territorio in chiave turistica, con l’obiettivo di aumentare l’appeal e incrementare le presenze di turisti in Città è un obiettivo ambizioso ma possibile. In questo senso, un Consorzio che lavori per queste finalità rappresenta certamente un valore aggiunto. Fare sistema, creare sinergie è importante per inserire Bisceglie in circuiti turistici più ampi, la vera sfida da vincere per ottenere risultati concreti nelle politiche turistiche. Bisceglie è collocata in un territorio, quello federiciano, che ha un patrimonio enorme tra castelli, cattedrali, dolmen, mare, enogastronomia. E siamo a due passi da Bari, Città in costante crescita turistica, unica realtà italiana inserita dalla Lonely Planet, al quinto posto, fra le mete turistiche imperdibili in Europa da visitare nel 2019. Inserendoci in questi flussi avremmo buone possibilità di incrementare davvero il turismo. Il che si tradurrebbe in una ricaduta economica positiva per tutta la Città, con un indotto considerevole. Complimenti al Conbitur per aver ospitato a Bisceglie uno dei maggiori esperti in termini di posizionamento turistico, Josep Ejarque. Purtroppo non ho potuto prendere parte all’incontro perché impegnato nella gestione dell’emergenza dopo la scossa di terremoto del 21 maggio ma ho incontrato personalmente Ejarque e ho apprezzato il suo lavoro svolto per una migliore fruizione della nostra Città.”

 Il mercato turistico italiano posiziona la città di Bisceglie come meta soprattutto per turismo locale, ha raccontato Ejarque –  la cui permanenza media è di due giorni. Una lettura che, secondo l’esperto, dovrebbe far riflettere gli operatori. Occorre, ha spiegato all’attenta platea, prima di tutto comprendere cosa si aspetta il turista e accettare il fatto che a essere comprato non è il territorio, quanto i benefici che si otterranno dalla vacanza.

Se voglio posizionarmi bene, devo sapere che questo settore non fa sconti e che avrò sempre dei competitor.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Codacons Puglia: Rafforzare didattica distanza con facoltà famiglie

“Con la crescita dei contagi e le previsioni delle varianti Delta ed Epsilon, per la tutela degli interessi collettivi degli utenti scolastici chiediamo al ministero dell’istruzione, al provveditorato di Bari e al governatore della Puglia di provvedere al rafforzamento della Dad, la didattica a distanza, già sperimentata lo scorso anno”. Così l’associazione Codacons Puglia, in una nota, […]

Pnrr, Fp e Cgil Bat: “Nelle Pubblica Amministrazione carenza di organico, difficile gestire progetti”

C’è una battaglia più appariscente, da parte dei sindaci pugliesi e meridionali, che è certamente giusta nel rivendicare un diverso riparto delle risorse del PNRR, ce n’e è un’altra condotta da poche personalità illuminate, che riguarda gli organici degli Enti locali che non sono in grado di spendere i soldi comunque disponibili. Quasi tutte le […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: