Lancio del disco al “Ventura”, Spina: «No polemica, ma Sindaco rispetti regole e trasparenza»

Lancio del disco al “Ventura”, Spina: «No polemica, ma Sindaco rispetti regole e trasparenza»

23 Maggio 2019 0 Di ladiretta1993

Nessuna polemica con gli atleti, richiesti al sindaco il rispetto delle regole e trasparenza nella gestione delle strutture sportive. Auguri al Bisceglie Calcio per la permanenza in serie C

 

Spiace constatare il travisamento del confronto avuto con alcuni atleti sul mio profilo facebook in relazione all’utilizzo dello stadio Gustavo Ventura. Il mio intervento si inserisce nel solco di tutte le iniziative e interrogazioni consiliari presentate al sindaco e all’assessore allo sport, Vittoria Sasso, in relazione alla mala gestio delle strutture sportive biscegliesi.

Anche per il Gustavo Ventura, come per le altre strutture sportive comunali, non risultano pubblicati e affissi gli orari assegnati alle società sportive, né risultano regolamentate le modalità di gestione degli impianti.

Per tornare al Gustavo Ventura (oggi in precarie condizioni igieniche e in evidente stato di degrado e di abbandono), gestito direttamente dal comune di Bisceglie, non mi risulta la presenza di un custode comunale responsabile della struttura, né mi risulta in vigore alcuna polizza assicurativa per eventuali danni ad atleti, alla struttura comunale e a terzi.

La mancanza di trasparenza nell’assegnazione delle strutture con bandi preannunciati e mai pubblicati ha creato nell’opinione pubblica cittadina il timore di una gestione “clientelare”, circostanza dal sottoscritto formalmente sollevata anche in merito alla concessione di alcuni contributi elargiti in occasione di eventi sportivi in favore di associazioni che portano il nome della stessa lista presentata alle ultime lezioni dall’attuale assessore allo sport Vittoria Sasso (associazione fondata dalla stessa).

In attesa che le autorità competenti svolgano i loro accertamenti, mi sembra davvero semplicistico ridurre la questione del corretto ed ordinato utilizzo del manto erboso del campo sportivo ad una polemica inesistente con l’atleta Musci, da me personalmente premiato in qualità di sindaco qualche tempo fa, unitamente alla presidente dell’associazione sportiva di appartenenza Mara Altamura.

In ogni caso, se vi fosse stata un’amministrazione comunale sensibile al rispetto delle regole e al risparmio delle risorse pubbliche, si sarebbe evitato l’utilizzo del manto erboso nelle ore precedenti la “partita spareggio” del Bisceglie Calcio.

Se all’attuale sindaco e all’attuale assessore allo sport interessa poco la sorte dello storico e centenario Bisceglie Calcio, il sottoscritto ne rimane appassionato tifoso e auspica che tutti gli sport biscegliesi possano in futuro esprimere talenti, come il nostro Musci, che crescano all’insegna dei valori sportivi, del rispetto delle regole e degli avversari, valori che, per tradizione famigliare, mi sono stati impressi fortemente nella testa e nel cuore.

Annunci