Braccianti sfruttati, 8 patteggiamenti

Hanno patteggiato pene comprese tra i 2 anni di reclusione e i mille euro di multa le otto persone accusate, con ruoli diversi, di aver sfruttato per anni circa 2 mila braccianti agricoli, tutti italiani e prevalentemente donne, reclutati nei territori di Mola di Bari, Noicattaro, Conversano e Rutigliano e impiegati in diversi campi di uva e ciliegie della regione, fino ad Andria e Trinitapoli.
Stando alle indagini della Guardia di Finanza, coordinate dalla Procura di Bari, gli imputati fino ad un anno fa sottoponevano i braccianti a condizioni di sfruttamento approfittando del loro stato di bisogno, pagandoli circa 2 euro e 50 all’ora, facendoli lavorare fino a 14 ore consecutive sotto i teloni con temperature altissime e senza adeguate provviste di acqua, e costringendoli anche a restituire al caporale 2 euro per ogni giornata lavorativa. (ANSA).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: in Puglia 102 casi (0,44% test) e due morti

Oggi in Puglia si registrano 102 nuovi casi di Coronavirus su 22.892 test giornalieri (0,44% di positività) e 2 decessi. I nuovi casi sono così distribuiti: 16 in provincia di Bari, 5 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 7 nel Brindisino, 24 nel Foggiano, 17 nel Leccese, 35 in provincia di Taranto. Delle 2.135 persone attualmente positive in […]

Covid: in Puglia 93 nuovi casi e 2 decessi

In Puglia sono stati registrati oggi 13.791 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 93 casi positivi: 10 in provincia di Bari, 7 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 7 in provincia di Brindisi, 28 in provincia di Foggia, 19 in provincia di Lecce, 20 in provincia di Taranto e 2 di provincia in via […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: