Lottizzazione BiMarmi: nel dibattito interviene la “Pedone Working srl”

Succede in questi giorni che attorno all’ampio, sempre utile dibattito apertosi in Città intorno alla vicenda della Maglia 165, venga fatto in modo del tutto inappropriato  il nome della Pedone Working srl quale impresa tra gli artefici del Piano di lottizzazione portato all’attenzione dell’Amministrazione Comunale.

Voglia questa Spettabile Redazione, alfine di ristabilire i giusti termini del confronto, dare risalto a quanto veniamo qui ad evidenziarVi :

– La Pedone Working srl è proprietaria da molti anni di un appezzamento molto piccolo facente parte della suddetta maglia. Tale terreno incide sulla superfice dell’intera maglia per pochi decimali di punto;

– La Pedone Working srl nella fase preliminare di studio della maglia, pur invitata al tavolo convocato dall’ UTC sin dal lontano 2008, ha partecipato solo alla prima riunione. Poi, constatata l’impossibilità di poter concretamente incidere negli indirizzi progettuali che si intendeva scegliere, non vi ha più preso parte. Il tutto è certificato dal fatto che la stessa Pedone Working srl non risulta essere tra i soggetti proponenti il PdL. Chi vi scrive ha preso visione per la prima volta degli elaborati progettuali grazie al link circolato online in questi giorni;

– Il consigliere comunale Avv. Pierpaolo Pedone è nipote ( figlio del fratello )  dell’Amministratore della Pedone Working e di conseguenza cugino dei suoi figli altri soci . Ci spiace che per nostra causa sia stato tirato in ballo in una forzata “ potenziale causa di conflitto di interessi” vista l’insussistenza di tali interessi da ambo le parti. Infatti, mentre da un lato la nostra Società risulta essere soggetto passivo in tale PdL dovendo subire altrui scelte, dall’altro non si vede come l’Avv. Pedone possa trarre gli ipotetici benefici del supposto conflitto vista la linea indiretta del legame di parentela. Certamente nessuno di noi deve spiegare all’Avv. Pedone come deve comportarsi ma, a scanso di ulteriori futuri fraintendimenti, siamo qui a dirgli a chiare lettere che non v’è alcun nostro interesse sull’argomento per cui può sentirsi tranquillamente libero da ogni condizionamento – fosse anche psicologicamente sotteso – nei nostri confronti.

Speriamo con questo di aver fatto definitiva chiarezza su quest’aspetto della articolata vicenda.

Da Biscegliesi, però, invitiamo l’Amministrazione Comunale, i Consiglieri Comunali, le Associazioni, la Stampa, i Cittadini tutti, finita la fase della sterile polemica, a farsi portavoce di soluzioni alternative colmando il colpevole silenzio da tutti tenuto negli oltre dieci anni intercorsi da quando si è cominciato a parlare della questione.  I Proponenti, infatti, allo stato delle cose altro non stanno facendo che portare una delle soluzioni possibili alla luce dal vigente strumento urbanistico.

Sempre pronti a dare un nostro contributo, nel ringraziare per la Vs. cortese attenzione cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.

Pedone Working Srl

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carceri: Galantino (FdI), solidarietà a polizia penitenziaria

“Visitando oggi le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere di Trani, ho portato loro la mia vicinanza per i recenti fatti accaduti che hanno visto due detenuti dare fuoco a un agente e un detenuto in possesso di una pistola tentare di uccidere uno dei loro colleghi”. Lo afferma […]

Spina: «I soldi dei cittadini usati come bancomat?»

«Con determina dirigenziale del 22 settembre, l’amministrazione Angarana preleva dal fondo di riserva 30 mila euro e li trasferisce al gestore del servizio di igiene urbana, il cui contratto scade il 30 settembre 2021, per non precisati e definiti “servizi aggiuntivi”. Il dirigente è’ ben attento, naturalmente, a non elencare o indicare questi pseudo servizi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: