Capitano Francesco Gentile: presente!

Ricorre oggi,. martedì 25 Giugno, il 52esimo anniversario della tragica scomparsa del capitano Francesco Gentile, vittima del terrorismo.

A lui è dedicata l’Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Bisceglie, la cui sede si trova presso il parco Nassiriya, vicino la Chiesa Santa Maria Madre Misericordia.

Il Capitano è stato ricordato Venerdì 17 Maggio scorso, nell’ambito della cerimonia sull’Avvicendamento del Direttivo, dell’ A.N.C.: al Presidente uscente, Tenente Antonio Povia, è subentrato il nuovo Presidente, Tenente Donato Antonio Mancino. Presente con suo marito (Mino dell’ Orco), Elisabetta Veneziani, nipote del Capitano Gentile e la famiglia del valoroso Maresciallo Capo dei Carabinieri Carlo de Trizio, altra Vittima del terrorismo.

Ecco alcune note sulle incredibili imprese del coraggioso Capitano Francesco Gentile:

 

Cap.Francesco Gentile nato ad Udine il 18 marzo 1930 e deceduto a Cima Vallona (Bz) il 25 giugno 1967. Capitano dell’Arma dei carabinieri.

Dopo aver frequentato il Collegio militare di Napoli e l’Accademia militare di Modena, fu nominato sottotenente di fanteria nel 1953; nel 1958 transitò nell’Arma dei carabinieri dove, dal 1961 al 1966, operò nel Reparto carabinieri paracadutisti. Nel 1967, da capitano, fu messo a disposizione della Divisione Carabinieri di Milano e assegnato al comando di un reparto speciale antiterrorismo.

Vittima nella strage di Cima Vallona a S. Nicolò di Comelico (BZ), il 25 giugno 1967. Insignito della medaglia d’oro al valor militare “alla memoria”, il 29 gennaio 1982. Il 29 marzo 2010 gli viene concessa l’onorificenza di “vittima del terrorismo” «per gli alti valori morali espressi nell’attività prestata presso l’Amministrazione di appartenenza e per i quali, a Cima Vallona (BZ), il 25 giugno 1967, venne investito da una trappola esplosiva posta da organizzazioni terroristiche sud-tirolesi».

Il capitano Francesco Gentile fu una delle ultime vittime del terrorismo altoatesino. Gli fu conferita la Medaglia d’oro alla memoria con questa motivazione: «Comandante di Reparto speciale, da lui stesso meravigliosamente forgiato nello spirito e nella tecnica, per la lotta contro il terrorismo in Alto Adige,  dava ripetute prove di capacità e di ardimento in numerose, rischiosissime azioni, condotte con esemplare cosciente sprezzo del pericolo in zone impervie di alta montagna, insidiate da dinamitardi. In occasione di un attentato terroristico in cui, dopo l’abbattimento di un traliccio, aveva perso la vita, per lo scoppio di una mina, un alpino,  essendo stato richiesto l’invio in zona di elementi specializzati del suo reparto, egli, intuiti i rischi e la gravità della situazione, si metteva volontariamente alla testa di alcuni dei suoi migliori uomini e si portava sul luogo dell’attentato, dove fermo e sereno di fronte al pericolo sempre incombente, dirigeva con perizia le operazioni. Mentre si accingeva a portare a compimento la rischiosa missione, l’esplosione di un ordigno – subdolamente predisposto – lo investiva in pieno, troncando la sua esistenza tutta dedicata al servizio ed alla Patria. Bellissima figura di soldato, fulgido esempio di virtù militari e di spirito di sacrificio». 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Prorogati termini per l’iscrizione al servizio di refezione scolastica

Si informa la cittadinanza che i termini per le iscrizioni al servizio di Refezione Scolastica sono stati prorogati alle ore 23.59 del 30 settembre 2021. Si ricorda, a tal proposito, che a partire dall’anno scolastico 2021-2022, l’Amministrazione comunale ha informatizzato l’iscrizione al servizio di refezione scolastica attraverso una procedura online più immediata e funzionale ad […]

Sindaco Angarano dà il benvenuto al nuovo Comandante della Capitaneria di Porto

Con il presidente della Commissione Sicurezza, il consigliere comunale Francesco Coppolecchia, il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, hanno dato il benvenuto al nuovo Comandante della Capitaneria di porto della nostra Città, il Primo Maresciallo Crescenzo Ciccolella, originario di Molfetta e proveniente da Lampedusa dove ha trascorso gli ultimi cinque anni della sua carriera, e hanno […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: