Rossano Sasso (Lega): debacle dell’Ospedale, la politica locale copre Emiliano col silenzio

Rossano Sasso (Lega): debacle dell’Ospedale, la politica locale copre Emiliano col silenzio

5 Luglio 2019 0 Di ladiretta1993

Dall’ultima visita del Governatore Emiliano, son trascorsi appena sette mesi durante i quali ha messo in pratica tutto il contrario di ciò che ha promesso. Ma questa non è una novità per un Politico del PD!

Nella sua ultima visita ha indotto i cittadini a pensare che le cose fossero ben diverse e che si stesse lavorando affinchè l’Ospedale Vittorio Emanuele II divenisse presidio di I livello ma Il tentativo di chiusura del reparto di cardiologia ed il trasferimento del personale infermieristico, presso i nosocomi limitrofi, erano sintomi ben evidenti delle sue intenzioni di interrompere la crescita dell’Ospedale Biscegliese, tanto che oggi apprendiamo, che nel suo Piano di Riordino Sanitario, non certo stilato in due giorni, il nostro ospedale resterà presidio di base comportando un’ulteriore perdita per noi cittadini. Infatti a farne le spese di questa ennesima scelleratezza sono stati i reparti di Ostetricia e Ginecologia ed ovviamente tutta la sua utenza che sarà costretta a riversarsi nei già sovraffollati ospedali di Andria, Corato e Barletta.

Ma se alle follie di Emiliano in questi anni ci eravamo abituati quello che mi preoccupa, come consigliere di opposizione e rappresentante della sezione biscegliese della Lega, è l’assordante silenzio della Politica Locale in merito a tutto ciò, è pur vero che l’aspetto Sanitario è di competenza della regione ma ciò non obbliga la nostra Amministrazione ad assistere inesorabile allo smembramento di una struttura che è sempre stata eccellente, verso la quale sono stati destinati dei finanziamenti per il rinnovamento ma che alla fine sono serviti a poco, come direbbe Totò: “Eh IO PAGO!”

 

Rossano Sasso, consigliere comunale Lega