Spina: «Sulla questione ospedale l’Amministrazione Comunale si spacca?»

«In un colpo solo, gli angarini e c. si spaccano, sfiduciano il sindaco e dichiarano il loro fallimento e la loro resa incondizionata sulla questione ospedale. Infatti mai successo che il vice-sindaco e gli assessori organizzino una raccolta di firme contro la massima autorità sanitaria che è’ il loro stesso sindaco.

Una sfiducia pubblica che dovrebbe vedere Angarano adottare i dovuti provvedimenti nei confronti degli autori dell’ammutinamento per certificata incapacità del comandante della nave che affonda.

Mai successo che il giorno prima del consiglio comunale, alcune istituzioni comunali “ sputino in faccia all’istituzione consiliare” , dichiarando di fatto l’inutilità del consiglio comunale e delegittimando la massima assise comunale. Se gli assessori di Angarano sanno come non far chiudere l’ospedale meglio del loro sindaco, vuol dire che hanno scelto l’unico modo possibile per non risolvere il problema. Da ex sindaco sono inorridito da tanta incapacità, irresponsabilità e mancanza di senso delle istituzioni di questa amministrazione comunale.

Se Angarano non riesce più a tenere a freno le pulsioni distruttive dei suoi assessori lo dica chiaramente ed eviti ancora questa agonia della città prendendo una volta tanto decisioni nette e chiare anche nei confronti di chi pubblicamente lo sta sfiduciando e mettendo alla gogna pubblica innanzi a tutti i cittadini e le istituzioni. Una vera vergogna per la città che produrrà più danni di quelli che i burattinai pensavano che potesse produrre !! intanto l’ospedale con questi incapaci sta prendendo altre vie dopo tutto il lavoro fatto dalla mia amministrazione per portare nuove strutture, nuovi reparti e la rianimazione. E questi irresponsabili litigano tra loro su come trasportare via il feretro dell’ospedale morto. Vergogna!».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina, in una nota.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Green pass. Ricchiuti (FdI): sostituire lavoratori nelle piccole aziende? Da governo barzelletta

“‘Le imprese con meno di 15 dipendenti potranno sostituire i lavoratori sospesi perché non in possesso del green pass per un totale di 20 giorni in due tranche da 10, fino al 31 dicembre’. Questo prevede il decreto legge che estende il green pass. Sembra una barzelletta ma non lo è, piuttosto rappresenta la distanza […]

Trattamento di Fine Mandato, la maggioranza di centrosinistra alla Regione Puglia: «Sarà abrogato»

“Nella riunione di maggioranza tenutasi stamattina con il presidente Emiliano abbiamo deciso di optare per l’abrogazione del Trattamento di fine mandato e rinviare la discussione ad un momento più favorevole, quando saranno diverse le condizioni economiche e sociali della Puglia”. Lo annunciano i capigruppo di maggioranza Filippo Caracciolo (PD), Grazia Di Bari (M5S), Gianfranco Lopane […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: