Assegnazione posteggi Feste Patronali, Unimpresa presenta ricorso: violati i principi di trasparenza

Assegnazione posteggi Feste Patronali, Unimpresa presenta ricorso: violati i principi di trasparenza

20 Luglio 2019 0 Di ladiretta1993

Di seguito il testo integrale del ricorso presentato da Unimpresa Bat al  Sindaco del Comune di Bisceglie,  al Dirigente settore Sviluppo Economico ing. Massimiliano Piscitelli,  alla Responsabile SUAP dott.ssa Rosanna Galantino, all’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Bisceglie,  alla Regione Puglia Dirigenza e Assessorato allo Sviluppo economico settore Fiere e Mercati,  al Governatore della Regione Puglia, e al Prefetto della Bat; si contesta la violazione dei principi di trasparenza e il mancato riconoscimento della priorità di Legge, e si chiede l’annullamento della graduatoria oltre ad un intervento chiarificatore. 

 

 

Premesso che il comune di Bisceglie, tramite il proprio Servizio Suap, ha inteso pubblicare un Bando Pubblico per l’assegnazione di posteggi in occasione della manifestazione Fieristica FESTA PATRONALE e MADONNA ADDOLORATA;

– che in data 9 maggio 2019 il sottoscritto sottoponeva una serie di articolati approfondimenti all’attenzione del signor Dirigente del Settore, ing. Massimiliano Piscitelli, cui seguiva un incontro istituzionale presso il suo Ufficio nel comune di Bisceglie;

– che in tale circostanza, alla presenza anche dell’Assessore alle Attività Produttive, il sottoscritto formulava una serie di approfondite riflessioni sia sulla gestione negli anni passati delle due Manifestazioni Fieristiche, pare a cura di non meglio precisato Comitato che, nell’assegnazione dei posteggi e nella richiesta e riscossione di somme di causale né titolo non meglio precisata, addirittura pare si avvalesse di altri soggetti riconducibili a organizzazioni note, sia per quanto riguardava le procedure da adottare per l’assegnazione dei posteggi visto che per la prima volta il comune decideva, come la legge regionale prevede da sempre, di indire un Bando Pubblico quindi di ottemperare a quanto regolamentato;

– che in tale circostanza si giungeva alla comune condivisione di rispettare i criteri di legge ed, in particolare: 1. di attribuire a ciascun Operatore richiedente il posteggio l’anzianità maturata negli anni e nelle edizioni precedenti, attingendo agli Elenchi in possesso dei precedenti Soggetti organizzatori in spregio alle normative sin da allora già vigenti, quindi chiedendo al Comitato di ottenere tali Elenchi, come dovuto per legge in quanto non trattasi di istituzione di nuova Manifestazione Fieristica bensì di una esistente e tradizionale; 2. di procedere con il riconoscimento del punteggio di cui alle Intese Ministeriali quindi max 60 punti per il riconoscimento del Requisito professionale per un’anzianità di oltre dieci anni; 3. poiché la maggior parte se non la totalità dei partecipanti avrebbe superato i dieci anni di Iscrizione al Registro delle Imprese, posizionandosi tutti costoro a parità di punteggio, si chiedeva la corretta applicazione della norma regionale applicando il principio del valore assoluto dell’iscrizione all’ex Registro Ditte – Repertorio Economico Amministrativo, in modo che ad ognuno fosse attribuita la precisa e corretta anzianità spettante, in caso di punteggio paritario;

– che nella medesima circostanza il sottoscritto contestava all’Ufficio ed all’Assessorato la decisione autonoma di costoro di attribuire, quale elemento prioritario ed esclusivo, quello della priorità nella ricezione delle domande; cosa contestata visto che non può essere assolutamente un criterio prioritario né tantomeno esclusivo, anche perché della notizia di pubblicazione del Bando non è stata data informazione diffusa e comunque quello potrebbe semmai essere un eventuale criterio residuale ma mai prioritario, addirittura superando ed eludendo quelli dell’anzianità di frequenza e del valore assoluto di iscrizione al R.E.A., come prevede la legge;

– che in data 10 luglio 2019, con determinazione n. 00294 lo Sportello Unico per le Attività Produttive del comune di Bisceglie ha approvato la graduatoria provvisoria per l’assegnazione posteggi in occasione della Festa Patronale dell ’11agosto 2019 e della Festa della Madonna Addolorata del 15 settembre 2019 Nr. Reg. Generale *00933/2019* del 10/07/2019 Nr. Reg. ALBO PRETORIO *02007/2019* del 12/07/2019 Periodo affissione 12/07/2019 27/07/2019;

– che la suddetta graduatoria manifesta proprio la fattispecie dal sottoscritto denunciata preventivamente vedendo ben 86 richiedenti su un totale di 111 con parità di punteggio pari a “60” punti, in quanto tutti con anzianità di iscrizione superiore ai dieci anni;

– che l’Ufficio, a questo punto, invece di procedere con l’analisi del requisito relativo all’anzianità storica individuale di ciascun Operatore quindi ex Registro Ditte, come per legge e come dichiarato più volte dall’Ufficio della Regione Puglia, si è semplicemente limitato ad attribuire la data e l’ora di arrivo della domanda quindi l’ordine cronologico, facendo diventare questo criterio che dovrebbe essere semmai residuale, principale, in difformità con il dettato normativo;

– che in ogni caso, seppur richiesta, è stata completamente omessa l’anzianità di frequenza alla Fiera da parte di ciascun operatore, non essendo pervenuti tali dati dai soggetti che hanno gestito le Fiere negli anni precedenti, rappresentando grave omissione di atti,

tutto quanto premesso e in considerazione di ulteriori elementi di difformità rilevati nella proceduta adottata dal comune di Bisceglie, con violazione dei Diritti individuali e costituzione di un grave Pregiudizio anche per gli anni futuri, con la presente siamo a CHIEDERE l’annullamento della graduatoria, quindi ricorriamo avverso la medesima in quanto formulata con criteri al di fuori del dettato normativo, omettendo elementi a garanzia degli Operatori richiedenti che verrebbero collocati in posizione differente e diversa da quella spettante loro per legge.

In attesa di sollecito riscontro porgiamo cordiali saluti, con tutte le riserve di legge, anche inerenti le verifiche amministrative e contabili rispetto alla gestione delle Fiere per l’anno corrente e precedenti, oltre che in merito alle modalità di assegnazione dei posteggi agli aventi diritto ed agli spuntisti.

 

Il Coordinatore Area Amministrativa

 Savino Montaruli

 

Annunci