Posteggi Festa Patronale, Unibat: Comune e Comitato Festa non danno risposte, gravissimo

I silenzi sembrano prevalere a Bisceglie, nonostante le osservazioni di merito formulate da Associazioni di Categoria a tutela della legittimità delle procedure e soprattutto a salvaguardia dei diritti degli operatori richiedenti posteggio. Ad oggi restano senza risposte le note di Unibat, integrate con ulteriori osservazioni giunte in data odierna anche alla Curia Arcivescovile, oltre che alle altre Autorità amministrative coinvolte nella delicatissima vicenda che rischia di creare un precedente dannosissimo e molto pericoloso.

La novità è ora rappresentata dagli inviti trasmessi ai richiedenti posteggi da parte del Comitato che invita a ritirare il posteggio nei giorni 1 e 2 agosto ma senza specificare criteri di assegnazione; graduatorie di elaborazione visto che si fa riferimento solo a quella provvisoria in quanto la definitiva non è mai stata pubblicata nonostante il ricorso; senza specificare quanto, come e a chi debbano essere pagati i tributi e gli altri oneri connessi; senza indicare il metodo di scelta del posteggio e se tale criterio di legge sarà disapplicato; senza specificare in che modo si intenda applicare una graduatoria senza che questa sia stata elaborata nel rispetto dei criteri regionali a salvaguardia dell’anzianità e dell’iscrizione storica al Registro delle Imprese – REA.

Una serie di contestazioni che se dovessero restare senza risposta rappresenterebbero un precedente estremo che metterebbe altresì in difficoltà le Associazioni di Categoria nella loro attività statutaria a difesa dei diritti ed a salvaguardia delle procedure di legge che a Bisceglie, nel caso di Festopoli e di altri mercati anomali sembrano non esistere per nulla e questa è un’aggravante davvero insopportabile.

 

Ufficio di Presidenza Unimpresa Bat

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Marinaio biscegliese accusa malore su peschereccio, salvato in tempo da Capitaneria di Porto e 118

Intervento provvidenziale, questa notte, della motovedetta della Guardia costiera di Ortona (Chieti) e del personale del 118 di Chieti, che appena dopo la segnalazione di un peschereccio in navigazione, hanno immediatamente prestato soccorso ad un marittimo colto da un malore. “Erano le 3.30 quando il comandante di un peschereccio di Bisceglie (provincia di Barletta-Andria-Trani), ma di base […]

Covid: in Puglia 175 nuovi casi e 5 decessi

Oggi in Puglia sono stati registrati 13.482 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 175 casi positivi: 47 in provincia di Bari, 8 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 5 in provincia di Brindisi, 24 in provincia di Foggia, 56 in provincia di Lecce, 28 in provincia di Taranto, un residente fuori regione e 6 […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: