A Bisceglie l’arte e la cultura non vanno imbavagliate, devono parlare

A Bisceglie l’arte e la cultura non vanno imbavagliate, devono parlare

11 Agosto 2019 0 Di ladiretta1993

Quando un cittadino propone ed esegue a sue spese una manifestazione o un progetto teso ad abbellire artisticamente una città, deve essere preso in considerazione e supportato dall’amministrazione comunale, specialmente quando non ci sono progettualità in atto adatte all’uopo.

Ci vengono in mente i murales che stanno spuntando sui muri della città, le fontane pubbliche che si stanno ripulendo ed aggiustando ad oopera di volontari e a spese di privati, ma anche alla rotonda fatta “abbattere” nei pressi del supermercato Lidl.
L’arte e la cultura non vanno imbavagliate, devono parlare.

Chi non sa fare o non ne ha il tempo, delega.

Servono allo scopo le cosiddette “consulte” , che dotano gli addetti ai lavori di una visione panoramica delle potenzialità espresse dal tessuto socio-economico-cultuare della città.
Senza di esse ogni crescita stenta e rimane impantanata nell’ovvio stile di improvvisazione.
Improvvisare è anche una forma di crescita, ma senza programmazione, a lungo andare annoia.

Gli assessorati sono organi di riferimento del cittadino, ognuno per le sue competenze e dal cittadino impegnato devono acquisire proposte e soluzioni tese ad uno sviluppo settoriale e collettivo.

 

Natale Buonarrota

 

Annunci