Galantino (Gruppo Misto): la cittadinanza italiana non si regala

“Stamattina ho deciso di sottoscrivere la proposta contro lo “ius soli”, lo strumento legislativo che se approvato consentirà l’acquisizione semplice ed automatica della cittadinanza italiana”. Lo dichiara il deputato biscegliese Davide Galantino.

“Il Pd ed il MoVimento 5 Stelle vorrebbero rendere automatica la cittadinanza per gli immigrati, attraverso disegni di legge attualmente al vaglio delle commissioni parlamentari: un nuovo affronto al popolo italiano. Ritengo tutto ciò una follia anche perchè il nostro ordinamento giuridico già prevede dei modi di acquisizione della cittadinanza”.

Ricordo infatti -prosegue Galantino- che la cittadinanza italiana può conseguirsi in modo automatico, Iure sanguinis, quando si nasce o si è adottati da cittadini italiani. E persino prevede lo ius soli in forma residuale che consente l’acquisto della cittadinanza se si nasce sul territorio italiano da genitori apolidi (senza cittadinanza) o se i genitori sono ignoti o non possono trasmettere la propria cittadinanza al figlio secondo la legge dello Stato di provenienza”. Galantino ricorda inoltre che: “La cittadinanza si può acquisire anche su domanda ed in particolare ‘per residenza’ che può essere richiesta anche dagli stranieri residenti in Italia da almeno dieci anni ed in possesso di determinati requisiti. In particolare il richiedente deve dimostrare di avere redditi sufficienti al sostentamento, di non avere precedenti penali, di non essere in possesso di motivi ostativi per la sicurezza della Repubblica; Infine, la cittadinanza può essere acquisita ‘per matrimonio’ ed è riconosciuta dal Prefetto della provincia di residenza del richiedente”.

“La normativa vigente, quindi, prevede la concessione della cittadinanza esclusivamente in presenza di determinati requisiti, basati su criteri meritocratici. Pertanto, va meritata rispettando le nostre leggi ed imparando la nostra lingua. Rispettando la nostra identità, la nostra cultura e le nostre tradizioni”.

“Non è possibile barattare la nostra identità per fini elettorali: oggi il taglio dei parlamentari a Te, domani lo ius soli a me. Se la vostra priorità è lo Ius Culturae o la rimozione del crocifisso dalle aule scolastiche – continua Galantino- allora dovete votare il PD ed il MoVimento 5 Stelle”.

“Resto invece convinto che le priorità degli italiani sono altre come il lavoro, lo sviluppo, la riduzione delle tasse. Resto contrario alla cittadinanza facile e regalata”. Conclude Galantino.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Sicurezza, la Giunta autorizza il collegamento telematico dei Carabinieri all’anagrafe comunale

La Giunta comunale di Bisceglie ha autorizzato l’attivazione del collegamento telematico della banca dati anagrafica comunale con la Legione dei Carabinieri Puglia Comando Provinciale di Barletta Andria Trani, approvando al contempo lo schema di protocollo d’intesa per la consultazione telematica dei dati. La richiesta di accesso alla banca dati dell’anagrafe del Comune di Bisceglie era […]

L’Amministrazione Angarano delibera adesione all’Associazione antimafia Avviso Pubblico

La giunta comunale di Bisceglie ha deliberato l’adesione all’associazione “Avviso Pubblico” che riunisce e rappresenta Regioni, Province e Comuni impegnati nel contrasto alle mafie e nella diffusione dei valori della legalità e della democrazia. “L’influenza delle organizzazioni criminali non è più limitata alle tradizionali zone d’insediamento”, si legge nella delibera di giunta. “Le enormi fortune […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: