No al cancro! L’attore biscegliese Nicola Losapio premia il coraggio delle donne

Dopo aver preso parte alle riprese pugliesi di “La vita davanti a sé” con Sofia Loren e ai prossimi film di ZaloneVerdone, Paola Cortellesi Aldo, Giovanni e GiacomoNicola Losapio torna a ricoprire il ruolo di presidente di giuria in un evento dedicato alle donne e alla loro lotta contro il cancro.

“L’Alba delle Chicche in Rosa” è il nome del concorso di bellezza organizzato da Tiziana Cavazzoli, svoltosi nel castello normanno svevo di Sannicandro (BA) lo scorso 27 ottobre.

A sfilare sulla passerella sono state quelle donne coraggiose e di buona volontà che, dopo aver vinto il tumore, hanno lottato e tuttora lottano assieme a coloro che convivono ancora con questo male.

Una serata dedicata alla tenacia e alla bellezza, contornata dalla musica e dalla danza, grazie alla collaborazione di Sara BellomoAngelo Cucumazzo e della Diablo Dance.

L’evento, presentato da Nino Marena e Floriana Moruso, ha visto Losapio presidente di una giuria composta da Angela GianniniFranco De GiglioRoberto Ripoli e Giuseppe Soave.

Graditi e interessanti sono stati gli interventi dell’oncologo Geny Palmiotti, della piscoterapueta Maria Ronchi e dei chirurghi plastici Vincenzo Bucaria e Alessandra Boccuzzi.

Il ricavato della manifestazione è stato devoluto all’associazione “Gabriel”, che si occupa dell’umanizzazione delle cure oncologiche all’Istituto tumori di Bari.

Le miss, tutte vincitrici con il massimo punteggio, sono state premiate dalla giuria con una gradita onorificenza, accolta dal pubblico con un lungo applauso.

Nicola Losapio, per l’occasione, ha interpretato un suo monologo, dedicato a chi oggi si ritrova a combattere il cancro con tutta la forza di volontà necessaria a contrastarlo.

A fine serata, Nicola Losapio ha dichiarato: «Voglio congratularmi con Tiziana Cavazzoli e con le associazioni “La paranza” e “Una rosa blu per Carmela”. Hanno dato vita a un evento originale, capace di trattare un argomento delicato come il tumore in modo serio e al contempo leggero. Unire lo spettacolo con la medicina è un approccio rischioso, qui riuscito alla perfezione. Il pubblico era davvero interessato e ha meglio compreso, con questa iniziativa, il dolore e la forza con cui queste donne affrontano la malattia. Oggi più che mai mi sento di dire che le vincitrici del concorso erano tutte loro. Delle eroine che si sono messe in gioco sulla passerella sconfiggendo la malattia con la loro bellezza. La nostra è stata solo una onorificenza simbolica. La loro vera vittoria è la sconfitta di questo male.»

Giuseppe Gallo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Mediterraneo: Venerdì 26 novembre omaggio ad Alessandro Leogrande con lo spettacolo Fiori del deserto della compagnia Kuziba Teatro

Venerdì 26 novembre alle ore 21.00 nella Chiesa di Santa Margherita il festival Mediterraneo ospita lo spettacolo teatrale Fiori del Deserto, fatti e anfratti di eremiti mediterranei della compagnia Kuziba Teatro testo e regia Bruno Soriato, con Livio Berardi, Rossana Farinati, Bruno Soriato per omaggiare, a quattro anni dalla sua scomparsa, lo scrittore Alessandro Leogrande […]

Mediterraneo: Faraualla in concerto per la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Giovedì 25 novembre si celebra la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e il festival Mediterraneo, organizzato per sistemaGaribaldi dall’associazione Linea d’onda con la direzione artistica di Carlo Bruni, progetto riconosciuto dal Ministero della Cultura, sostenuto da Regione Puglia e Comune di Bisceglie e realizzato in collaborazione con Vecchie Segherie Mastrototaro in […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: