A Bisceglie presentati i risultati di un’indagine sull’offerta commerciale cittadina

I biscegliesi preferiscono il negozio di prossimità al centro commerciale, gli operatori invece, chiedono maggiore attenzione all’arredo urbano, pulizia e manutenzione del verde pubblico e un tavolo tecnico permanente strutturato per avviare una programmazione condivisa con il territorio.

Presentati a Bisceglie i risultati dell’indagine sull’offerta commerciale curata dalla Troisi Ricerche. L’indagine ha coinvolto i consumatori (residenti sia a Bisceglie sia nei Comuni limitrofi) e gli operatori commerciali, in rappresentanza dei diversi settori merceologici che compongono il tessuto economico della Città. In dettaglio, i consumatori sono stati protagonisti di una serie di interviste, che gli intervistatori hanno svolto durante l’estate, per comprendere il grado di soddisfazione dell’attuale offerta di servizi commerciali e legati al tempo libero della Città; gli operatori commerciali, invece, hanno preso parte ad un focus group, ovvero a un tavolo di confronto sugli interventi più urgenti che, a loro parere, dovrebbero essere adottati per costruire una shopping experience in grado di trasmettere ad ogni acquirente emozioni strettamente legate ai valori e al vissuto tradizionale biscegliese.

 

Sono intervenuti all’incontro Antonio Belsito, Presidente dei Distretto Urbano del Commercio di Bisceglie, Leo Carriera, Direttore Confcommercio Bari – Bat, Mario Landriscina, Direttore Confesercenti Bat, Giovanni Naglieri, Assessore alle attività produttive, Andrea Troisi, Amministratore Unico Troisi Ricerche, Silvia Gravili, Ricercatrice Troisi Ricerche

 

Dall’attività di sondaggio è emersa la preferenza da parte dei biscegliesi, di fare shopping nei negozi di Bisceglie, piuttosto che andare nei centri commerciali. Grande coesione, invece, degli operatori commerciali e l’interesse degli stessi nei confronti delle questioni affrontate ( ruolo che Bisceglie assume nei comportamenti d’acquisto, le valutazioni sull’offerta locale ed eventuali miglioramenti, valutazione sull’attrattività  e la vitalità come luogo di shopping della città ed eventuali interventi per migliorare lo shopping experience) e la volontà di contribuire concretamente allo sviluppo del tessuto socio-economico di Bisceglie.

 

Tra le richieste degli operatori commerciali di Bisceglie, infine alle istituzioni, la costituzione di un tavolo tecnico permanente, attraverso cui instaurare un dialogo strutturato, che prescinda dagli avvicendamenti politici. Un tavolo in cui confrontarsi sui problemi della città e dove poter avviare una programmazione comune e non distaccata dal territorio

 

 

 

“Attraverso un’indagine così strutturata – ha spiegato Leo Carriera – si è inteso promuovere l’avvio di una progettualità comune, che parta dall’ascolto delle opinioni dei cittadini e dei consumatori e arrivi a definire interventi di miglioramento congiunti, che mettano insieme le istanze degli operatori commerciali locali di tutti i settori con particolare attenzione alle attività svolte dagli operatori su aree pubbliche. Per questo, sono state davvero numerose  le tematiche affrontate nel rapporto, dall’individuazione dei luoghi più gettonati per lo shopping al perché essi sono preferiti rispetto ad altri; dall’idea che i consumatori hanno di Bisceglie come luogo per fare acquisti e come luogo per trascorrere con soddisfazione il proprio tempo libero ai desiderata per rendere la città più vivibile e più attrattiva del punto di vista commerciale; dai punti di forza dell’attuale configurazione del sistema di offerta locale ad alcune proposte di intervento che valorizzino la collaborazione tra settori.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Modifica temporanea Ztl Centro Storico, Confcommercio: «C’è l’Ordinanza»

A seguito della richiesta avanzata da Confcommercio in data 20-01-2022, l’ Amministrazione Comunale ha emesso l’ordinanza sindacale in oggetto. Confcommercio e gli esercenti interessati ringraziano. L’Ordinanza, firmata il 26 gennaio dal Sindaco Angarano, prevede che per il periodo compreso da venerdì 28 gennaio a giovedì 31 marzo ci sia la temporanea disattivazione del varco elettronico […]

Pnrr e bandi in scadenza: Cgil, Cisl e Uil chiedono alla Asl Bat urgente cabina di regia

Il 28 febbraio scadranno i tempi per la partecipazione ai bandi, i sindacati vorrebbero verificare l’entità dei progetti su cui si sta lavorando   Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil insieme alle categorie dei pensionati e del pubblico impiego hanno inviato una missiva al commissario straordinario della Asl Bat Alessandro Delle Donne e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: