Consiglio: “Bisceglie inserita nei livelli minimi regionali di trasporto pubblico”

“Il Consigliere Spina ha perso un’altra buona occasione per evitare imbarazzanti figuracce. Nel suo costante vagare e postare su Facebook nel tentativo di infangare l’Amministrazione, Spina oggi ci accusa di aver perso il finanziamento per i nuovi mezzi del trasporto pubblico. Forse ignora che quel bando aveva fra i requisiti il riconoscimento formale dei servizi minimi garantiti, che individuano il fabbisogno locale in termini di trasporto urbano, prerequisito necessario ai fini dell’individuazione di un gestore del servizio, come previsto da norme comunitarie (Regolamento CE n.1370/2007) e nazionali disattese per oltre un decennio.  Ebbene, Bisceglie non rientrava nei servizi minimi garantiti e ciò ha determinato la mancata ammissibilità alla valutazione della proposta. Tuttavia, in virtù di un lavoro attento e puntuale degli uffici, l’Amministrazione, avendo già tempestivamente avviato il relativo iter, ha ottenuto per la prima volta il riconoscimento dei servizi minimi (le new entry sono state solo 3 in Puglia, aggiungendosi ai 53 Comuni che ne facevano già parte). Informiamo quindi Spina che, proprio grazie a questo importante riconoscimento, non solo Bisceglie potrà essere più competitiva nei bandi in procinto di essere pubblicati ma che già, concretamente, dal prossimo anno Bisceglie riceverà annualmente un ingente finanziamento di circa 300mila euro per coprire il costo del servizio del trasporto pubblico locale. Questo significa saper pianificare con lungimiranza, saper guardare lontano e non fermarsi al proprio naso, pensare al futuro e non solo all’immediato, guardare alle nuove generazioni e non all’effimero consenso elettorale del momento. Entrando nei livelli di trasporto minimo, Bisceglie ha aperto una nuova importantissima frontiera del trasporto urbano, che consentirà di migliorare il servizio, rendendolo più efficiente ed ecosostenibile. E, soprattutto, ha colmato una delle tante lacune ereditate dalla precedente gestione del consigliere Spina, fatta di inaugurazioni in pompa magna, di targhe apposte, di autocelebrazioni e di arroganza politica e amministrativa. Lo stesso atteggiamento che ha mostrato firmando il ricorso al Tar nel tentativo di paralizzare l’Amministrazione Comunale e impedendo che il Comune potesse erogare importanti servizi, come appunto il trasporto scolastico. Stiamo lavorando per ripristinare al più presto il servizio e porre rimedio all’ennesimo danno che il Consigliere Spina ha fatto alla Città solo per il suo tornaconto politico”. Lo dichiara Angelo Consiglio, Assessore alla mobilità del Comune di Bisceglie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Prefetto e Sindaci della Bat: obbligo di mascherine anche all’aperto

 “Alla luce dell’incremento contenuto ma crescente dei contagi registrato sul territorio, si è condivisa l’opportunità di adottare ordinanze sindacali che stabiliscano misure di cautela aggiuntiva, ad esempio l’utilizzo delle mascherine all’aperto, che siano proporzionate e adeguate alle maggiori esigenze di contenimento correlate a particolari contesti cittadini e a specifici periodi o fasce orarie in cui […]

Angarano: «Oltre mille euro alle famiglie in difficoltà a causa della pandemia. Nessuno lasciato indietro»

Ammontano ad oltre 1.119.000 euro le risorse del Governo che il Comune di Bisceglie stanzierà in favore di persone e/o famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dalla pandemia. La Giunta comunale guidata dal Sindaco Angarano ha deliberato di riservare 500.000 euro per misure di solidarietà alimentare, 403.371 euro per il sostegno al […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: