Progetto Locone, dall’Acquedotto Pugliese una nuova “via dell’acqua” che passerà da Bisceglie

Si è conclusa la fase di progettazione “Locone – II Lotto” che porterà alla realizzazione di un nuovo vettore idrico a servizio di Bari e dei quartieri Palese e Santo Spirito, e degli abitati di Bisceglie, Giovinazzo e Molfetta. L’investimento complessivo è di circa 80 milioni di euro.

«L’efficientamento delle reti e un sofisticato sistema di interconnessione delle stesse -commenta il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbrescia- ci consentono di gestire in modo razionale una risorsa unica e preziosa come l’acqua e soprattutto di rispondere in modo sempre più puntuale alle reali esigenze del territorio servito, cosicché l’acqua arrivi lì dove serve e nelle giuste quantità. L’acqua è una risorsa preziosa, limitata e non va sprecata. Per questo –prosegue il Presidente-, è nostro dovere preservarla e gestirla in modo sempre più efficiente seguendo la strada degli abili Pionieri che, con capacità e ingegno, riuscirono a portare l’acqua in Puglia. I nostri costanti e sistematici interventi e i nostri accurati lavori di manutenzione sugli impianti sono un segno tangibile che di quella preziosa ricchezza nulla va sprecato».

La nuova via dell’acqua, della lunghezza di circa 47 chilometri e della portata di 1.000 litri al secondo, trasporterà le acque potabilizzate dell’impianto del Locone, assicurando a 452 mila cittadini quasi 32 milioni di metri cubi l’anno di acqua. Previste, altresì, le opere civili e idrauliche connesse al suo funzionamento, tra cui il nuovo torrino di disconnessione a Molfetta. Le procedure di gara, dopo aver acquisito le autorizzazioni della normativa vigente, partiranno nel 2021.

Il progetto, interamente realizzato dal team di tecnici della direzione Ingegneria di Acquedotto Pugliese, prevede un’articolata interconnessione tra gli schemi acquedottistici pugliesi, volta a garantire una gestione sempre più efficiente e flessibile della risorsa idrica, grazie al trasferimento delle acque dei bacini meno deficitari ai territori più soggetti a carenza idrica.

«L’opera -commenta l’Amministratore Delegato di AQP, Nicola De Sanctis- si inserisce in un piano
strategico di interventi pluriennali che l’azienda è impegnata a realizzare lungo tutta la filiera delle
infrastrutture gestite. In particolare, l’acquedotto del Locone costituisce un’opera strategica che
rafforza la sicurezza del sistema idrico potabile. La creazione della Direzione Ingegneria, all’interno
della società, ha consentito di valorizzare le professionalità interne».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Aido Bisceglie, Grazia Di Ceglie il nuovo Presidente

Il gruppo AIDO di Bisceglie è nato il 16 febbraio 1984. I suoi volontari e soci, con grande impegno e spirito solidaristico, hanno diffuso tra i Biscegliesi la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule. Con il trapianto migliaia di persone ogni anno tornano alla vita. Il 22 novembre 2021 c’è stato il rinnovo […]

Anas: partono lavori per ripristino pavimentazione Statale 16 Trani-Bisceglie-Molfetta

Anas ha programmato i lavori di ripristino e manutenzione della pavimentazione lungo la 16 “Adriatica ” tra i comuni di Trani e Molfetta (BAT). Nel dettaglio, fino lunedì 13 dicembre, per permettere lo svolgimento degli interventi in sicurezza, , saranno attivi dei restringimenti della carreggiata in entrambe le direzioni: – In direzione Foggia Chiusura alternata […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: