Al Mef anche rappresentanze di Casambulanti e Unione Commercio

Al Mef anche rappresentanze di Casambulanti e Unione Commercio

20 Gennaio 2020 0 Di ladiretta1993

Un confronto che, partito da tempo presso il Ministero dello Sviluppo Economico con un tavolo di confronto ministeriale aperto alle Associazioni No Bolkestein d’Italia, ora si sposta al Ministero dell’Economia e delle Finanze dove le Associazioni di Rappresentanza Uiltucs per il commercio sulle aree pubbliche del Lazio, l’Associazione Ambulanti Roma, Assidea Toscana, Casambulanti Puglia, Unionecommercio – Unibasilicata hanno incontrato il viceministro Antonio Misiani e i massimi Dirigenti Funzionari del MEF. Al centro dell’incontro, riferisce il Coordinatore Nazionale CasAmbulanti, l’andriese Savino Montaruli, invitato e presente all’incontro romano, la richiesta dell’esclusione dagli adempimenti che graverebbero in modo sostanziale su una tipologia di commercio che richiede, invece, il riconoscimento di Categoria Disagiata a causa delle note criticità che l’esercizio delle attività in condizioni avverse comporta oggettivamente. Tale riconoscimento porterebbe direttamente alla determinazione di un regime fiscale semplificato e l’approvazione di una normativa complessiva di Settore definita a livello nazionale la cui discussione di merito è già partita da tempo presso il Ministero dello Sviluppo Economico ove le Associazioni stanno dando il loro contributo e dove la Puglia è già rappresentata dal sindacalista Montaruli che si ritiene soddisfatto del risultato ottenuto pur ritenendo il percorso ancora lungo e impegnativo.

Annunci