Deposito atti Bilancio, il mistero della Pec di Gianni Casella

Resta un mistero l’episodio verificatori nella serata di martedì 28 gennaio, quando dal Comune, esattamente dalla PEC del Presidente del Consiglio, Gianni Casella, è stata diramata una comunicazione riguardante il deposito degli atti allegati al Bilancio in fase di rinnovazione.

La “PEC” è utilizzata esclusivamente dal Presidente del Consiglio comunale, che nella fattispecie è Casella. Invece, la convocazione porta la firma del vice Presidente del Consiglio Luigi Di Tullio.

La Pec costituisce prova dell’autenticità della firma del suo titolare.

Si è voluta dare una doppia firma? Oppure si è voluto scavalcare Casella, che probabilmente non avrebbe firmato, senza una adeguata verifica, l’avviso di deposito degli atti?

Attendiamo dai protagonisti della vicenda il chiarimento e le risposte necessarie a rasserenare la comunità cittadina. Anche alla luce della discussione al Tar attesa per oggi, il cui esito si conoscerà in giornata.

One thought on “Deposito atti Bilancio, il mistero della Pec di Gianni Casella

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Agevolare accesso Amministrazione di Sostegno, La Notte: “Proposta a tutela dei soggetti fragili”

Un fondo regionale per l’attività di sostegno a supporto della fragilità patologica ed economica, finalizzato ad agevolare il ricorso all’istituto dell’Amministrazione di Sostegno da parte del Giudice Tutelare per le persone prive di reddito e di beni immobili. La proposta di legge prodotta dalla Terza Commissione Consiliare e promossa dal gruppo dei “Popolari con Emiliano” […]

Scuola. Sindacati della Puglia confermano la contrarietà sulle Ordinanze di Emiliano

Hanno deciso di convocare una conferenza stampa per presentare il documento che sarà inviato “a tutti i consigli d’istituto delle scuole pugliesi, ai quali – nel rispetto dell’autonomia scolastica – competono le scelte autonome”. È l’iniziativa prevista per giovedì prossimo, da Flc Cgil, Cisl Scuola, Snals Confsal, Fgu Gilda, Anief e Anp di PUGLIA che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: