Via Abate Bruni, il Comune ordina alle imprese di consolidare la palazzina pericolante

L’accesso veicolare da via Abate Bruni per via Guarini rimane ancora limitato. Sulla zona e nei pressi di un immobile chiamato Villa Lancellotti, due imprese edili stanno realizzando un edificio vicino alle vecchie palazzine pericolanti, di cui una parte crollata circa tre anni fa.

Anche le vecchie palazzine sono di proprietà delle imprese e subito dopo quel crollo, provvidero a puntellarle con intelaiatura in legno sulle facciate.

Il Comune di Bisceglie però, tramite un’ordinanza firmata dal dirigente Giacomo Losapio, ha chiesto alle imprese «di dare corso all’immediata verifica, certificata da tecnico abilitato, delle attuali condizioni di stabilità dei paramenti esterni, prospicienti la strada pubblica, al fine di garantire la pubblica e privata incolumità».

Inoltre, le stesse imprese, hanno 120 giorni per eseguire opere di consolidamento dell’intero immobile, tali da evitare il progredire del degrado della costruzione e consentire la riapertura, al pubblico transito, della viabilità pubblica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ponte Lama, limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza

Il Sindaco di Bisceglie in data odierna ha firmato un’ordinanza per stabilire limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione del viadotto “Ponte Lama”, recentemente aggiudicati dal Comune di Bisceglie in seguito ad un finanziamento di 5.000.000 di euro ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Di seguito […]

Diritti umani, dal Midu la solidarietà ai pazienti del Don Uva e alle loro famiglie

E’ vergognoso che in un paese civile succedono fatti vergognosi come quello che è successo all’Istituto Don Uva di Foggia per l’assistenza ad anziani disabili. Ancora una volta la nostra amata terra viene infangata in tutta Italia, a causa di 30 dipendenti sotto inchiesta che hanno usato violenza di ogni tipo sui fragili indifesi disabili, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: