Raccolta differenziata, ecco le nostre strade dopo una notte di vento

Raccolta differenziata, ecco le nostre strade dopo una notte di vento

27 Febbraio 2020 0 Di ladiretta1993

Questa è via Sant’Andrea dopo una nottata di vento. A denunciare le condizioni in cui versa la nostra Bisceglie dopo una avversa condizione metereologica è Roberto Rigante.
Attraverso un reportage fotografico sulla sua pagina social, Rigante afferma che «noi abbiamo in Italia, al sud e a Bisceglie innumerevoli problemi, in tantissimi ambiti. Alcuni potremmo evitarceli e invece no, stiamo continuando imperterriti a seguire un modello che mal si concilia con la Conformazione della nostra città, con il livello ed il senso civici dei nostri concittadini».
E prosegue: «Io non capisco perché, se davvero interessa solo la percentuale di raccolta differenziata, non si possano creare delle micro isole, recintate, in ogni quartiere – come era prima – in cui conferire rifiuti solo in determinati orari, in cui i bidoni si possono aprire solo con tessera Tari, aree videosorvegliate».
«Insomma -conclude Roberto Rigante-, per me, non ha senso continuare imperterriti su una strada che ha ridotto il paese ad una discarica, con bidoni delle attività commerciali ovunque, residui di umido lungo le strade, animali che pasteggiano nelle buste. Disinfettiamo i banchi delle scuole e lasciamo lo schifo in giro. Se avete a cuore BIisceglie cambiate questo sistema fino a che siete in tempo.

P.s. nel 2019 rispetto al 2014 ho pagato il doppio di TARI…secondo me qualcuno ci lucra e della differenziazione dei rifiuti non gliene frega davvero un …».

Annunci