Il Sindaco ordina: vietata la vendita di bevanda da asporto in vetro

Il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano ha disposto da oggi fino al 30 settembre, il divieto di vendita per asporto di bevande contenute in bottiglie e recipienti di vetro nei confronti di:

·        tutti i titolari di pubblici esercizi e chioschi adibiti alla vendita di alimenti e bevande dislocati lungo i litorali di levante e ponente, sulle spiagge nonché sulle vie prospicienti l’area portuale ed entro una distanza di 100 metri da tali aree urbane;

·        tutti i titolari di attività commerciali (negozi alimentari e supermercati) prospicienti i litorali di ponente e levante, l’area portuale, ubicate ad una distanza inferiore a 100 metri da tali siti, limitatamente alla fascia oraria dalle ore 21 alle 06 del giorno successivo;

·        tutti i titolari di automarket autorizzati alla vendita di alimenti e bevande in prossimità dello stadio comunale.

Il consumo di bevande in bicchieri di vetro è consentito solo all’interno dei pubblici esercizi o in aree esterne pertinenziali ad essi ove si effettua servizio ai tavoli. Nei chioschi le bevande contenute in bottiglie o recipienti di vetro potranno essere somministrate ai clienti solo al banco di mescita.

Si dispone, inoltre, che i titolari di chioschi per la vendita di alimenti e bevande e dei pubblici esercizi, dispongano di idonei contenitori per la raccolta dei rifiuti e dei bicchieri di plastica e che provvedano quotidianamente, alla chiusura del loro esercizio, a rimuovere ogni tipologia di rifiuti che derivi dalla loro attività provvedendo ad assicurare l’igiene e il decoro del suolo pubblico e delle aiuole circostanti entro un raggio di 20 metri dai loro esercizi.

In caso di accertata violazione per l’inosservanza delle prescrizioni, per i titolari delle attività è prevista una sanzione pecuniaria di 500 euro. Chiunque abbondoni su suolo pubblico lungo i litorali, lungo l’area portuale e sulle spiagge bottiglie e recipienti di vetro è passibile di sanzione di 200 euro.

“L’obiettivo è salvaguardare il decoro urbano e l’igiene pubblica”, ha spiegato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Non vogliamo più assistere a depositi di bottiglie di vetro che deturpano la bellezza della nostra costa e del porto. Per questo abbiamo istituito sanzioni rigide, sia per gli esercenti che per gli acquirenti. E non ci saranno sconti per nessuno”.

“Il provvedimento mira inoltre alla tutelare della sicurezza per cittadini e turisti”, ha spiegato Francesco Coppolecchia, consigliere comunale e presidente della I Commissione. “L’abbandono di bottiglie e contenitori di vetro, nel caso in cui finiscano in frantumi, potrebbe infatti costituire un potenziale pericolo per l’incolumità pubblica. Un rischio che va assolutamente evitato”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Fratelli d’Italia Bisceglie: l’ateo Consigliere comunale Ruggieri dà del pedofilo a Wojtyla e nessuno condanna le sue dichiarazioni?

In questo clima di inconsueto torpore politico locale condizionato dall’emergenza sanitaria che stiamo attraversando – pur se in realtà per l’attuale amministrazione comunale il torpore costituisce il leitmotiv fin dal suo insediamento – è balzata agli occhi, di recente, l’ennesima caduta di stile del consigliere di maggioranza Ruggieri. Avremmo preferito commentare, per contestarlo, il suo […]

Lavoro autonomo, Ricchiuti (FdI): pandemia sia occasione per riforma burocratica e fiscale

“La pandemia deve essere l’occasione per modificare completamente il lavoro autonomo dal punto di vista “burocratico” e fiscale.  Occorre un sistema di ammortizzatori sociali unico per dipendenti e autonomi che elimini le discriminazioni tra lavoratori. Questa emergenza ha allargato il solco che in termini di diritti esisteva ed esiste in Italia, tra lavoratori dipendenti ed […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: