Montaruli (Gruppo-F24): «Se Angarano avesse voluto burlare gli ambulanti c’è riuscito appieno»

Ormai la prassi è consolidata e lo spalleggiamento è diventato un gioco tanto infantile quanto banale e ridicolo. Il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, afferma di aver incontrato, senza dire dove e quando, le associazioni di categoria del commercio ambulante, senza dire quali e quante, per discutere di eventuali soluzioni da mettere in pratica in occasione della festa patronale, così da contemperare le esigenze dei venditori e quelle della sicurezza e della tutela della salute pubblica.
Pare che al termine del fantasioso incontro con queste fantasiose associazioni le cui generalità sono ignote, si sia deciso in maniera condivisa con le parti che non si sa chi siano, la non praticabilità di soluzioni il cui contenuto è anch’esso sconosciuto.
Si parla di generiche proposte al vaglio e si afferma addirittura che nessuna sarebbe stata ritenuta in grado di scongiurare potenziali rischi per la salute pubblica in una fase delicata come quella attuale, in cui l’emergenza sanitaria ancora in corso richiede prudenza e cautela.
Caro Sindaco di Bisceglie e stimati sconosciuti invitati al tavolo comunale, c’è un proverbio cinese che consiglia di non muoversi nel momento in cui non si sa cosa fare perché potrebbe fare ancor più male a causa del movimento. Ebbene, se il Sindaco di Bisceglie davvero avesse voluto tutelare la salute pubblica, come egli afferma, si sarebbe fatto quattro passi dove ben sa cosa continua ad accadere in quantità industriale, nella sua città. In quanto alla sua richiesta di buon senso forse dimentica che quelle decine e decine di famiglie, le nostre, non mangiano da novembre dello scorso anno così come dimentica che sta violando diritti acquisiti a mezzo bando pubblico costato fior di quattrini. Il Sindaco poteva fare a meno della sceneggiata e restare al suo posto, in silenzio come lo è stato sinora, senza neppure un minimo segnale di solidarietà verso gli Ambulanti delle feste e fiere, mentre continuava ad organizzarsi l’estate sull’Onda.
La pancia è vuota, caro Sindaco e a questo punto gli F24 da pagare ad agosto ed a settembre mi sa che li porteremo direttamente da lei e da qualche suo buon confidante, magari durante una delle sue tantissime belle serate mondane organizzate senza di noi ma rigorosamente con i suoi abituali supporters.

Senza stima:
Gli Ambulanti Feste e Fiere che non sono stati degnamente rappresentati all’incontro con il Sindaco di Bisceglie, senza sapere quando, dove e con chi si sia tenuto.

SAVINO MONTARULI

AMBULANTI UNIBAT

Gruppo-F24

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Fratelli d’Italia Bisceglie: l’ateo Consigliere comunale Ruggieri dà del pedofilo a Wojtyla e nessuno condanna le sue dichiarazioni?

In questo clima di inconsueto torpore politico locale condizionato dall’emergenza sanitaria che stiamo attraversando – pur se in realtà per l’attuale amministrazione comunale il torpore costituisce il leitmotiv fin dal suo insediamento – è balzata agli occhi, di recente, l’ennesima caduta di stile del consigliere di maggioranza Ruggieri. Avremmo preferito commentare, per contestarlo, il suo […]

Lavoro autonomo, Ricchiuti (FdI): pandemia sia occasione per riforma burocratica e fiscale

“La pandemia deve essere l’occasione per modificare completamente il lavoro autonomo dal punto di vista “burocratico” e fiscale.  Occorre un sistema di ammortizzatori sociali unico per dipendenti e autonomi che elimini le discriminazioni tra lavoratori. Questa emergenza ha allargato il solco che in termini di diritti esisteva ed esiste in Italia, tra lavoratori dipendenti ed […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: