Buonarota: «Caro Sindaco, gli artisti guardano e gioiscono da lontano»

Caro Sindaco sperando che quello che Lei ha detto in consiglio comunale non sia ciò che realmente Lei pensa, Le ricordo che :

gli artisti scolpiscono le tele,
dipingono le rocce
scrivono con inchiostri trasparenti.

Gli artisti non hanno lacrime
i loro occhi non sanno piangere.

Per svegliarsi
non aspettano che l’alba dipinga il cielo.

Gli artisti sono pezzi di carta nel vento
non hanno mai timore
del nero in fondo al viale,
ripiegano i sogni nei fazzoletti
quando derisi ritornano a casa da soli.

Gli artisti piangono da soli
tenendosi per mano da soli.

Gli artisti guardano lontano
gli artisti gioiscono da lontano.

Natale Buonarota

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Bisceglie, una città diventata come le buche sulle sue strade

Cos’altro deve succedere per far prendere consapevolezza alla città di quanto arrogante e superficiale sia l’atteggiamento di questa amministrazione?. La nomina del Capo di Gabinetto e le sue dimissioni, ancora una volta dimostrano che la politica cittadina portata avanti da improvvisati, che sono alla guida dell’Amministrazione della municipalità biscegliese, sono da censurare poiché tutti  presi dall’interesse […]

Coronavirus, Lopalco: Servono altri sacrifici per fermare il Covid

“Il momento epidemiologico che vive il nostro Paese in questo momento è di forte incertezza. Il famigerato indice Rt è superiore ad 1 praticamente in tutte le regioni. Questo significa che il virus nelle ultime settimane ha continuato a circolare almeno al ritmo delle precedenti e che la pausa natalizia non ne ha certamente frenato […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: