Coronavirus: in Puglia ancora casi da rientro da Sardegna, Albania e Malta

Si registrano ancora casi di positivi al Covid 19 in PUGLIA relativi a rientri dalla Sardegna, Malta o dall’Albania. E’ quanto si evince dagli aggiornamenti, Asl per Asl, forniti dai rispettivi direttori generali. ”Il bollettino epidemiologico registra oggi in provincia di Bari 31 casi di positività al Sars- Cov-2- spiega il direttore della Asl Antonio Sanguedolce – di cui 19 sono contatti stretti di casi già individuati e sotto sorveglianza. Il Dipartimento di prevenzione ha avviato indagini – prosegue Sanguedolce – sui restanti 12 casi positivi, con l’obiettivo di individuare origine e fattori di rischio”. “Dei nove positivi in provincia di Brindisi – dice il dg Giuseppe Pasqualone – sei si riferiscono a due nuclei familiari distinti in cui ci sono già stati casi registrati. Gli altri tre riguardano un rientro dall’Albania, una persona sottoposta a screening per motivi di lavoro e un’altra che aveva manifestato lievi sintomi ed è risultata positiva al tampone”.

“Sono 10 i casi positivi – aggiunge Alessandro Delle Donne, direttore Asl Bt – registrati oggi nella provincia Bat. In particolare 4 sono contatti stretti di casi positivi registrati nei giorni scorsi, 3 sono di ritorno dalla Sardegna e su altri 3 sono in corso indagini a cura di dipartimento di prevenzione”.Vito Piazzolla, dg della Asl di Foggia, evidenzia che “le nuove positività della provincia sono 21. Si tratta di: 15 contatti stretti di casi già noti; 1 cittadino straniero presente sul territorio provinciale; 5 persone sintomatiche individuate grazie alla segnalazione dei medici di medicina generale”. “Ribadiamo – dichiara Piazzolla – l’importanza fondamentale del rispetto delle norme igienico-sanitarie per evitare il diffondersi del contagio”. ”I due casi registrati oggi dal Dipartimento di prevenzione – sottolinea Rodolfo Rollo, dg della Asl di Lecce – riguardano un residente di rientro da Malta e un residente di rientro dalla Sardegna”. ”Dei 9 casi di Covid attribuiti per residenza a Taranto, 5 sono riconducibili a pazienti e dipendenti della Rsa di Ginosa Marina; gli altri 4 sono casi di contatti positivi riscontrati a seguito di indagine epidemiologica del Dipartimento di Prevenzione”, conclude il direttore della Asl jonica Stefano Rossi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale S.U.L.P.L. porge il cordoglio per la scomparsa di Maurangela Lavolpicella

Il Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale S.U.L.P.L., per tramite del suo referente, Ispettore Superiore Gaetano de Vincenziis (Polizia Locale Bisceglie – Segretario Aziendale S.U.L.P.L. e componente R.S.U. al Comune di Bisceglie), comunica tristemente la scomparsa all’affetto dei suoi cari, all’età dei 65 anni, di Maurangela Lavolpicella in Berardi, associata ai S.S. Medici. Hanno porto il […]

Arresti a Foggia nelle Case di Cura, Universo Salute: massima collaborazione con le Forze dell’Ordine

 E’ massima la collaborazione della Proprietà e dei vertici di Universo Salute nelle indagini relative all’operazione denominata “New life”, in corso a Foggia sin dalle prime luci dell’alba. “Siamo in attesa dei dettagli del lavoro svolto dalla magistratura in collaborazione con la nostra Amministrazione che – dichiara l’AD di Universo Salute Luca Vigilante – sin […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: