Scuola: Puglia verso proroga ordinanza su opzione Dad

La Regione Puglia si starebbe orientando verso la proroga dell’ordinanza, in scadenza giovedì 3 dicembre, che permette di scegliere per i propri figli tra didattica in classe o a distanza. E’ quanto emerso durante l’incontro che si è svolto oggi tra sindacati, Ufficio scolastico regionale, e Regione Puglia rappresentata dal presidente Michele Emiliano e dagli assessori alla Sanità, Pierluigi Lopalco; e al Diritto allo studio, Sebastiano Leo.

“Ora che i contagi, stando ai numeri forniti dall’assessorato alla Salute, hanno raggiunto il picco, abbiamo ribadito la necessità, per il bene di studenti e personale scolastico, di chiudere le scuole e di ricorrere alla didattica a distanza se la Regione Puglia davvero ritiene che gli istituti del territorio non siano luoghi sicuri”, dichiara Gianni Verga, segretario generale della Uil Scuola Puglia. L’assessore Lopalco – fa sapere la Uil – ha comunicato che, ad oggi, sono 500 gli alunni e 450, tra personale Ata e docenti, le persone contagiate dal Covid-19. A questi si aggiungono 4000 alunni e 1100 lavoratori della scuola in quarantena. “Stando così le cose – continua Verga – alle condizioni attuali ci pare sinceramente azzardato dare il via libera a un rientro a scuola a dicembre e perfino a gennaio. I presidi sanitari per ogni istituto richiesti dalla Uil Scuola, indispensabili per contrastare con efficacia i contagi, sono rimasti lettera morta, così come il sistema dei trasporti ancora non ci convince”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Covid: primo parto a Bisceglie da madre positiva

Questa mattina una donna di Trani positiva al coronavirus ha partorito un maschietto, suo secondogenito, con parto cesareo nel covid hospital di Bisceglie: è il primo da inizio emergenza a oggi nella struttura covid della Asl Bat. La donna e suo figlio stanno bene. “Abbiamo fortemente voluto la Ginecologia Covid a Bisceglie per garantire un […]

Legambiente Bisceglie: no ai rifiuti radioattivi, sono pericolosi e altamente inquinanti

Nella storia della nostra terra, come dicono gli amici di Legambiente di Corato, si ricordano i movimenti dal basso, che hanno sempre difeso e combattuto ambiente e territorio. Noi siamo al loro fianco e insieme a tutti i cittadini e associazioni che amano questa terra. Anche per vicinanza geografica e grande attenzione ai destini della […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: